Alex Strangelove: su Netflix il film “leggero” a tematica LGBT

Alex Strangelove Netflix 2018

Alex Strangelove racconta la storia di un liceale alle prese con nuove e importanti consapevolezze relative alla sua sfera sessuale. Fidanzato con la dolce e simpatica Claire, dovrà fare i conti con Elliott, ragazzo conosciuto ad una festa, omosessuale dichiarato.

Alex Strangelove affronta una tematica già nota, con ironia e leggerezza

Disponibile da venerdì 8 giugno su Netflix, Alex Strangelove ha sicuramente portato un po’ di leggerezza nel catalogo on demand. Diretto e scritto da Craig Johnson, il film racconta le vicende di Alex, adolescente alle prese con gli anni del liceo, ovvero quelli durante i quali si raggiungono le prime consapevolezze in ambito sessuale.

Sin dalle prime sequenze, ci ritroviamo a vivere la quotidianità di Alex, fatta di innumerevoli citazioni cinematografiche e scambi di battute con i suoi amici e compagni di scuola. Tra questi vi è anche Claire (Madeline Weinstein), ragazza solare che prima condivide con lui una bella e sincera amicizia, e poi diventa ufficialmente la fidanzata di Alex. I due sembrano davvero perfetti insieme, si completano in tutto e per tutto e lei sembra non dare alcun peso alle tante “stramberie” che caratterizzano il suo ragazzo. Eppure, intorno a loro, nessuno sembra lasciarsi sfuggire l’occasione di sottolineare ad Alex quanto sia strano il fatto che lui e Claire, dopo otto mesi di relazione, non abbiano ancora fatto sesso.

Questo aspetto scatena in Alex una profonda confusione, intorno alla quale si sviluppa l’intero film. Scena dopo scena, assistiamo ai tanti pensieri che affollano la testa del giovane protagonista, pronti ad emergere nei momenti meno opportuni e nella maniera più bizzarra possibile. Il ragazzo analizzerà per la prima volta la propria sessualità, come se fino a quel momento non gli fosse mai passata per la mente l’idea di essere omosessuale. Gli attori principali del film risultano assai acerbi ma tra questi si salva sicuramente l’interprete di Claire, capace di esprimere nella maniera più sincera possibile i sentimenti che avrebbero travolto qualsiasi ragazza messa di fronte alla confusione sessuale del proprio fidanzato. Alex può inoltre contare su un amico fidato che lo lo sostiene sempre e comunque, risultando forse troppo “bello” per essere vero.

Alex Strangelove si evolve in perfetto equilibrio tra fantasia e realtà, regalando un po’ di sorrisi e qualche sbadiglio di troppo (ma questo probabilmente dipende anche dall’orario in cui guardate il film), e questo perché forse sembra narrare di un qualcosa già noto e già esposto da qualsiasi punti di vista. Proprio nelle ultime settimane, ad esempio, è arrivato nei cinema Tuo, Simon. Il film, diretto da Greg Berlanti (Supergirl, The Flash), rappresenta un vero e proprio gioiellino, consigliabile a tutti gli amanti del genere commedia (e non solo), a tutti gli esponenti della comunità LGBT (e non solo), a tutti coloro che vogliono regalarsi un film capace di parlare sia ad un pubblico adolescenziale che ad un pubblico di genitori (e non solo).

Ecco, Alex Strangelove è sicuramente consigliabile ad un pubblico prettamente adolescenziale. Ricorda, per certi aspetti, anche Atypical, e questo non solo per la presenza del simpaticissimo Nik Dodani. Rappresenta un film da vedere senza grosse aspettative, pronto a ripercorrere la strada già percorsa da precedenti opere tra cui, appunto, Tuo, Simon. Probabilmente si sarebbe potuto azzardare di più ma questo non significa che il film non meriti una sufficienza piena. Un consiglio per tutti coloro che sceglieranno di vedere Alex Strangelove: armatevi di pop corn e patatine ma, assolutamente, evitate gli orsetti gommosi… poi capirete il perché.

Punto Netflix Italia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi