Arriva su Rai2 Il Cacciatore, la serie-tv ispirata alla vita del giudice Sabella

Il Cacciatore

È iniziato il conto alla rovescia per Il Cacciatore, la nuova fiction di Rai2 in onda a partire dal 5 marzo in prima serata con Francesco Montanari nel ruolo del magistrato Alfonso Sabella.

Il Cacciatore del male

Finalmente sta per andare in onda la nuova serie-tv in dodici puntate di Rai2, prodotta da Cross Production tratta dal libro del magistrato Alfonso Sabella “Cacciatore di mafiosi” che racconta la storia del procuratore del pool antimafia di Palermo famoso per aver decretato la carcerazione di alcuni dei boss più feroci di Cosa nostra come Leoluca Bagarella, Giovanni ed Enzo Brusca, Vito Vitale, Nino Mangano e Pietro Aglieri.

La serie si concentra sulla complessa personalità del protagonista: Il Cacciatore Saverio Barone, un giovane che sacrifica tutti i suoi affetti, a cominciare dalla compagna Giada, la sua famiglia  e i suoi amici. Rinuncia del tutto alla possibilità di avere una vita normale per inseguire la sua ossessione: la giustizia.

Nei panni del magistrato troviamo un bravissimo Francesco Montanari, il Libanese di Romanzo Criminale, che del suo personaggio ha detto:

“Uomo con estrema ambizione caratterizzato da una grande simpatia, un cinismo terribile e un’ambiguità nello sfruttare la legalità per arrivare ad un’auto-affermazione e a dei risultati sul campo”.

Negli anni ’90 la lotta tra Stato e Mafia fu molto cruenta, assumendo le caratteristiche di una vera e propria guerra. Sullo sfondo gli attentati terroristici di Firenze, Bologna, Milano, le stragi di Capaci e Via D’Amelio, il rapimento e l’omicidio del figlio del pentito Santo Di matteo, che segnò una svolta nella storia della mafia siciliana.

Il giovane protagonista sarà costretto a confrontarsi con il male assoluto incarnato dai mafiosi a cui da la caccia, accusati di centinaia di omicidi, mandanti ed esecutori dell’attentato a Giovanni Falcone e del rapimento del piccolo Giuseppe Di Matteo.

Chi è Alfonso Sabella?

Magistrato e uomo di giustizia, Sabella inizia la sua attività nel 1989 presso la Procura di Termini Imerese. Nel 1993 arriva alla Procura antimafia di Palermo dove la sua fame di giustizia lo portano all’arresto di diversi mafiosi e capi-mandamento, killer stragisti e uomini d’onore.

È a lui che Giovanni Brusca si rivolge per mettere a verbale le sue prime dichiarazioni da pentito di mafia.

Nel 2008 pubblica il libro “Cacciatore di mafiosi” e nel 2014 viene nominato Assessore alla Legalità e Trasparenza di Roma Capitale dal sindaco di Roma Ignazio Marino. Un’esperienza che il procuratore ha poi raccontato nel secondo libro “Capitale infetta”. Dal 2016 è tornato a ricoprire il ruolo di magistrato presso il Tribunale di Napoli.

Il Cacciatore

Le prime due puntate andranno in onda in prima serata su Rai2 lunedì 5 e mercoledì 7 marzo. Insieme a Francesco Montanari troviamo Paolo BrigugliaDavid CocoMiriam DalmazioEdoardo Pesce e Roberto Citran. La regia è di Stefano Lodovichi e Davide Marengo; ma va sottolineato anche il contributo magistrale, sia dal punto di vista visivo che dal punto di vista tecnico, del DOP Davide Manca.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi