Dopo Avengers: Infinity War, i fratelli Russo parlano della fase 4 del MCU

avengers infinity War

Avengers: Infinity War, con il suo finale shock, ha sollevato tante questioni. I fratelli Russo, registi della pellicola record, hanno rivelato come potrà essere la fase quattro del Marvel Cinematic Universe.

Il post-Avengers: Infinity War tra morti, ipotesi e alcuni chiarimenti

Avengers: Infinity War gira intorno alla soglia dei due miliardi di dollari e si attesta tra i film che hanno incassato di più, in patria e fuori. Avengers:Infinity War ha anche registrato il record di visualizzazioni su Youtube con i suoi trailer, raggiungendo le 200 milioni di view. Avengers:Infinity War, però, ha anche stravolto tutti con un finale a sorpresa dove si sono ribaltate le regole del blockbuster e Thanos, il cattivo (per giusta causa), è finito per vivere felice e contento, mentre le fila dei buoni, Vendicatori e altri eroi che si erano uniti contro di lui, sono state falcidiate da varie morti illustri.

Nell’immagine a corredo dell’articolo vediamo una foto di gruppo dei sopravvissuti. Ovviamente, il primo pensiero è stato che ci sarà un qualche stratagemma che li riporterà in vita. Il fuoco delle speculazioni e delle teorie arde con forza nei forum, sulle bacheche degli appassionati e sui blog di settore. Pochi giorni fa alcuni degli autori dello script, Stephen McFeeley in particolare, hanno buttato della benzina su questo fuoco, dicendo che alcune morti rimarranno tali. Per molti spettatori il fatto che siano in programma nei prossimi anni i film solisti di alcuni dei morti eccellenti come Spider-Man (nel 2019 esce il sequel di Homecoming) o dei Guardiani della Galassia convalida la tesi dei ritorni in massa dalla tomba.

Su questa questione sono intervenuti i registi, i fratelli Russo, che hanno interrotto il loro silenzio social. Lo hanno fatto per dire che la nuova fase, la quarta, del Marvel Cinematic Universe che inizierà nel 2019 e comprenderà i film dei “morti”, non è da leggere in senso cronologico. Insomma non si tratta di pellicole ambientate necessariamente dopo il quarto capitolo dei Vendicatori, ma di progetti ambientati prima di Avengers: Infinity War. I Russo fanno capire che ci sono dei buchi temporali da colmare, ad esempio quattro anni tra Guardiani della Galassia 2 e Avengers: Infinity War, e che il tempo narrativo non è più da considerarsi lineare per le prossime programmazioni nel MCU.

Per adesso, stando a voci interne alla produzione, a conoscenza del segretissimo plot di Avengers 4, nessuno in rete si è avvicinato alla verità, cioè a come sarà questo film in uscita a maggio 2019. Tante ipotesi, ma nessun “fuochino”, solo tanta acqua e questo è un bene per un film che come Avengers: Infinity War potrebbe di nuovo sconvolgere i fan e sconquassare il genere dei cinecomics e il botteghino.

war

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi