Ben Affleck dirigerà Matt Damon in un film sulla truffa del Monopoly di McDonald’s

Matt Damon Ben Affleck Monopoly McDonald's

I due amici e colleghi Ben Affleck e Matt Damon di nuovo insieme per raccontare la storia vera di una truffa milionaria ai danni della catena di fast food.

Nella vita dopo Batman, Ben Affleck torna alla regia

Ormai manca solo l’ufficialità per l’addio tra Ben Affleck e il Batman di DC Comics e la star 46enne non resta con le mani in mano ma torna dietro la macchina da presa per dirigere l’amico del cuore Matt Damon in un film ispirato alla vera storia di un ex poliziotto che ha truccato il Monopoly di McDonald’s rubando circa 24 milioni di dollari e dividendo il bottino con un nutrito gruppo di criminali.

La storia è tratta da un articolo di Jeff Maysh intitolato “How an Ex-Cop Rigged McDonald’s Monopoly Game and Stole Milions” pubblicato sul Daily Beast, i cui diritti cinematografici sono stati al centro di un’aspra lotta in cui alla fine l’ha spuntata all’asta 20th Century Fox, sbaragliando la concorrenza dei colossi Universal, Netflix e Warner Bros. Lo studio ha affidato l’adattamento a Paul Wernick e Rhett Reese, già autori di Deadpool.

La vicenda inizia nel 2001 a Rhode Island quando un piccolo boss fresco di fallimento del proprio casinò, Michale Hoover, dichiara di aver vinto il primo premio del Monopoly di McDonald’s, un milione di dollari. Il gioco, portato avanti dal franchising da molti anni, consente di vincere denaro e premi costosi (come auto e moto) raccogliendo parti del gioco e completando pezzi del tabellone.

L’FBI, insospettito dalla fortuna dell’uomo (le probabilità di vincere quel premio erano una su 250 milioni) invia due agenti sotto copertura che si fingono una troupe televisiva ingaggiata da McDonald’s pronta a consegnare l’assegno al vincitore. Gli agenti, grazie alle bugie e contraddizioni di Hoover, scoprono una rete criminale a cui faceva capo Jerome Jacobson, conosciuto come Zio Jerry, un ex poliziotto che lavorava proprio per il colosso di fast food con il compito di garantire l’integrità del Monopoly. Jacobson si era dato da fare vendendo e rubando pezzi del gioco per far ottenere premi ai suoi complici (un variegato gruppo di criminali come mafiosi, sensitivi, detenuti, trafficanti di droga, proprietari di strip club e persino una famiglia di mormoni) per un totale di oltre 24 milioni di dollari, percependo una percentuale su ogni singola vincita.

Ben Affleck e Matt Damon, che avevano lavorato insieme l’ultima volta 20 anni fa sul set di Dogma, stanno collaborando anche per una serie targata Showtime, dal titolo City on a Hill. L’ultimo lavoro da regista del due volte premio Oscar (nel 1998 per Will Hunting e nel 2013 per Argo), Live By Night del 2016, non ha riscosso il successo sperato, questo film potrebbe rappresentare quindi un importante riscatto per Affleck.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi