Bette Davis: i ruoli thriller-horror di una grande diva di Hollywood

Bette Davis film thriller e horror

Da “Che fine ha fatto Baby Jane?” a “Gli occhi del parco”, ripercorriamo i personaggi più inquietanti della grande Bette Davis, stella di prima grandezza del cinema hollywoodiano.

Bette Davis, la stella dell’età d’oro di Hollywood

Quando faccio la brava e rimango tranquilla, di mamma sono l’angelo e papà mi chiama la sua pupilla. Ma se faccio i capricci e rispondo sgarbata, per mamma sono un diavolo e per papà una gran maleducata… Ora vorrei che qualcuno mi spiegasse perché… E perché dovrei perdonarti? In fondo siamo sorelle…! Purtroppo!… Il delitto nasce dentro di noi, e la prima arma è una lingua avvelenata…

Ruth Elizabeth Davis (5 aprile 1908 – 6 ottobre 1989), meglio conosciuta come Bette Davis, è stata una grandiosa star americana degli anni ’30, dedita per la maggior parte delle sue interpretazioni attoriali al genere romantic-drama.

La sua situazione professionale, però, subì un leggero ma efficace cambiamento nel 1960, precisamente nel 1962, grazie alle capacità registiche di Robert Aldrich, che portò sul grande schermo il capolavoro dal titolo Che fine ha fatto Baby Jane? (What Ever Happened To Baby Jane?), dove recitava con estrema bravura anche l’attrice Joan Crawford, nella vita acerrima nemica della Davis.

Da qui, parte il nostro viaggio alla scoperta dei ruoli thriller-horror che interpretò Bette Davis, ancora oggi in grado di assurgere a vera e propria stella della settima arte, per talento, carisma e forte presenza scenica.

Che fine ha fatto Baby Jane?

Bette Davis film thriller e horror

 

Thriller psicologico con buone venature horror, Che fine ha fatto Baby Jane? racconta la storia di due sorelle, Jane e Blanche Hudson (Bette Davis, Joan Crawford), che nel periodo della giovinezza sono entrambe inserite nello sfavillante mondo dello star-system.

La prima, enfant prodige da bambina, da adulta non riesce più a raggiungere il successo di una volta, complice anche il suo brutto carattere e l’alcolismo, mentre la seconda, timida e priva di qualità artistiche da piccola, con il trascorrere del tempo, diventa più bella e brava della sorella, affermandosi nel cinema come mito assoluto.

Uno strano incidente stradale però, mette fine alla stupenda carriera di Blanche, relegandola su una sedia a rotelle. Jane, invidiosa di Blanche, è così obbligata ad accudirla, ma ben presto, l’anima malvagia di Baby Jane Hudson, come lei si ostina a considerarsi, non accorgendosi che è ormai una donna anziana e psicolabile, fuoriesce con tutta la sua rabbia e follia, portandola a brutalizzare pesantemente la sorella con tragiche conseguenze. Qui il trailer:

Chi giace nella mia bara?

Chi giace nella mia bara? (Dead Ringer) è un film del 1964 diretto da Paul Henreid. Tratta delle sorelle gemelle Edith e Margaret, che si rivedono dopo molti anni, al funerale del marito di una di loro. Edith odia Margaret, in quanto è stata lei a rubarle con l’inganno l’uomo di cui era innamorata.

Adesso, l’occasione propizia è finalmente giunta, ed Edith può attuare il suo piano vendicativo, uccidendo la sorella e sostituendosi a lei. L’unico problema è rappresentato dal fatto che la donna, non può fingere per sempre senza tradirsi, mettendosi così in pericolo.

Piano… piano dolce Carlotta

Piano… piano dolce Carlotta (Hush… hush sweet Charlotte) è una pellicola cinematografica di genere noir con risvolti gothic-horror, sempre del 1964, ancora per la regia di Robert Aldrich. Carlotta o Charlotte Hollis (Bette Davis), una donna nubile di mezz’età, vive da sola nell’enorme villa lasciatale dal padre.

La sua mente è spesso ossessionata da un ricordo orribile, quello della morte di John Mayhew (Bruce Dern), l’amante trucidato a colpi di accetta. Per non perdere la sua casa, a causa della costruzione di un ponte proprio sul terreno dove è edificata, Carlotta chiede aiuto alla cugina Miriam Deering (Olivia de Havilland) e all’amico e dottore Drew Bayliss (Joseph Cotten), ma i due hanno altre losche intenzioni.

Infatti, vogliono farla impazzire, facendole sentire e vedere John dappertutto, per appropriarsi di tutti i suoi averi. Ma si sa… Il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi, e quindi le cose non andranno come i due sperano. Qui il trailer:

Ballata macabra

Bette Davis film thriller e horror

Ballata macabra (Burnt Offerings) è un horror movie del 1974 di Dan Curtis. La vicenda è imperniata sui coniugi Ben e Marian Rolf (Oliver Reed e Karen Black), che a un prezzo stracciato, vanno ad abitare in una meravigliosa magione in stile vittoriano. Insieme a loro, troviamo il figlio David (Lee Montgomery) e la zia Elizabeth (Bette Davis).

Per poter soggiornare in quella casa però, c’è una condizione imprescindibile, cioè quella di occuparsi dell’anziana madre dei padroni della tenuta, che alloggia nell’attico.

I Rolf dovranno lasciare il vassoio con il cibo, davanti alla porta della camera della signora, che provvederà poi a ritirarlo.

Con il passare dei giorni, i componenti della famiglia Rolf verranno letteralmente posseduti dall’anima nefasta della villa demoniaca, che finirà per prosciugare la loro essenza vitale. Ecco il trailer:

Gli occhi del parco

Concludiamo con Gli occhi del parco (The Watcher in the Woods), film horror del 1980 di John Hough, che narra del compositore americano Paul Curtis (David McCallum), il quale si stabilisce con moglie e figlie, in un’antica casa gotica di campagna, circondata da un folto bosco.

La dimora è di proprietà della signora Alywood (Bette Davis), e una delle ragazze, la giovane Jan (Lynn-Holly Johnson), incomincia a sentire sussurri continui, e a scorgere qualcosa di inquietante e oscuro, come oggetti che compaiono e scompaiono nei posti più strani e specchi che non riflettono le immagini come sono realmente.

Infine, i residenti dell’abitazione capiranno presto, che il luogo nel quale vivono, cela al suo interno un terribile mistero sepolto da 30 anni. Qui sotto il trailer:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi