Black Panther: recensione e colonna sonora del film Marvel

Black Panther Film 2018

Black Panther arriverà nelle sale italiane il 14 febbraio 2018. Attraverso la regia di Ryan Coogler conosceremo le affascinanti tradizioni ed i valori del Regno di Wakanda.

Black Panther, la pantera graffia e conquista la critica

Dopo essere stato preceduto da una lunga attesa, Black Panther è finalmente pronto per invadere le sale cinematografiche italiane. Buone notizie, dunque, soprattutto per gli amanti dei film incentrati sull’universo dei supereroi, in questo caso appartenente alla grande famiglia Marvel.

Ci sono voluti diversi anni per portare sul grande schermo un film totalmente dedicato al personaggio nato dalla creatività di Stan Lee e Jack Kirby. Sono poi trascorsi due anni dalla sua apparizione nel film Captain America: Civil War. Adesso è arrivato il suo turno e la scena sarà tutta per lui: il risultato sarà davanti ai vostri occhi a partire da mercoledì 14 febbraio, attraverso la regia di Ryan Coogler. Nonostante la data di uscita, non si può certo considerare Black Panther come un film ideale per festeggiare il proprio San Valentino ma c’è da dire che il film, tra tutti quelli appartenente al mondo Marvel, rientra forse tra i più capaci di abbracciare differenti generi di pubblico: maschi e femmine, adulti e giovanissimi.

L’eroismo del personaggio principale, T-Challà, affidato a Chadwick Boseman, risulta meno “artificiale” rispetto a quello di molti altri suoi colleghi. L’attore, infatti, porta in scena un uomo dotato di grandi valori e principi ben radicati nel suo animo, sui quali costruisce la sua arma principale. Un uomo dedito all’amore per la propria famiglia, al rispetto per la donna che ama e per la giustizia sociale. La sensazione è che quindi non siano i suoi superpoteri a farlo diventare ciò che è, quanto piuttosto ciò che si nasconde sotto la sua tuta aderente.

Uno dei maggiori punti vincenti di Black Panther è senza dubbio la fotografia. Non ci troviamo su pianeti sperduti in qualche galassia lontana e neanche in qualche metropoli affollata: veniamo catapultati nel Regno di Wakanda e qui ci viene mostrata la natura incontaminata che caratterizza il paesaggio di questo luogo fittizio ma, allo stesso tempo, perfettamente in sintonia con certe realtà. Qui si svolge gran parte del film, pronto a mostrarci la storia e le tradizioni di una nazione africana sottovalutata dal resto del mondo.

Il Wakanda si incrocerà con quello che possiamo considerare come il mondo moderno, quello in cui viviamo noi. Il film, però, ci farà ben presto capire quanto all’interno del Regno sia stata elaborata una tecnologia talmente avanzata da far invidia a qualsiasi Paese apparentemente più sviluppato. Proprio questo rappresenta un altro punto vincente del film, o comunque l’elemento che ne determina gran parte del fascino.

Black Panther Film 2018

Che dire poi della colonna sonora? Eterogenea al punto giusto, capace cioè di accompagnare al meglio ogni sequenza dell’opera. Da sottolineare, inoltre, gli effetti visivi e la cura nei dettagli evidenziata durante gli scontri e le scene di battaglia. Gli attori scelti per portare in scena i vari protagonisti di Black Panther appaiono perfettamente in sintonia con i loro personaggi, dall’agente Everett K. Ross di Martin Freeman alla giovane Shuri interpretata da Letitia Wright.

L’attesa è stata dunque ripagata e Black Panther rappresenta un film capace di inaugurare al meglio la stagione cinematografica targata Marvel, la quale proseguirà con Deadpool 2 a partire dal 16 maggio 2018.

Vi lasciamo con i titoli dei brani che costituiscono la colonna sonora di Black Panther:

  1. Black Panther – Kendrick Lamar
  2. All the Stars – SZA
  3. X – Saudi
  4. The Ways – Swae Lee
  5. Opps – Yugen Blakrok
  6. I Am – Jorja Smith
  7. Paramedic! – SOB x RBE
  8. Bloody Waters – James Blake
  9. King’s Dead – James Blake
  10. Redemption Interlude – Zacari
  11. Redemption – Babes Wodumo
  12. Seasons – Reason
  13. Big Shot – Travis Scott
  14. Pray for Me – Kendrick Lamar

 

The following two tabs change content below.

Patrizia Monaco

Amante della bella musica, della buona politica e dell'impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la propria passione per il cinema, muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione. Affronta le indecisioni della vita chiedendosi "Cosa farebbe Ellen Ripley?", sicura così di non sbagliare mai.

Lascia un commento