Buon compleanno Jude Law: 45 anni per The Young Pope tra cinema, teatro e TV

Jude Law

Tanti auguri a Jude Law che compie oggi 45 anni! Interprete di film celebri ma anche attore di teatro: ripercorriamo insieme la sua carriera!

Jude Law: dalla televisione, al teatro e al cinema

Capelli biondi, occhi azzurri e accento inglese: Jude Law potrebbe essere il perfetto principe azzurro. Eppure la vita sentimentale dell’attore è stata negli anni più che turbolenta. Sul grande schermo e sul palcoscenico invece ha sempre dato prova della sua bravura, senza deludere mai.

Figlio di due insegnanti, il giovane Jude capisce fin dall’adolescenza che il suo futuro è nello spettacolo, che sia su un palcoscenico oppure di fronte la macchina da presa. Muove i primi passi in televisione, prendendo parte nel 1989 a The Tailor of Gloucester di John Michael Phillip e recitando nel 1990 nella soap opera inglese Families. Nello stesso periodo però lavora anche a teatro dove, grazie alla sua performance come Micheal ne Les Parents terribles di Jean Cocteau, vince un Laurence Olivier Awards. La commedia convince e ha successo, tanto da sbarcare a Broadway. Qui Jude recita al fianco di Kathleen Turner e Cynthia Nixon, aggiudicandosi anche una nomination ai Tony Awards.

Il passaggio dal palcoscenico al cinema è breve. Dopo l’esordio sul grande schermo con Shopping nel 1997, dove incontra la sua prima moglie Sadie Frost, Jude viene scelto per interpretare Lord Alfred Douglas, l’amante di Oscar Wilde in Wilde. Nello stesso anno recita poi nel film di fantascienza Gattaca – La porta dell’universo, accanto a Uma Thurman e Ethan Hawke, ma anche in Mezzanotte nel giardino del bene e del male, diretto da Clint Eastwood.

Il successo e le nomination

Dal piccolo schermo inglese, Jude Law conquista così il successo, recitando in film che si rivelano veri e propri successi di pubblico e critica. Nel 1999 lo troviamo ne Il talento di Mr. Ripley, accanto a Matt Damon e Gwyneth Paltrow. Per questa interpretazione riceve la sua prima nomination agli Oscar, quella come Miglior attore non protagonista. L’inizio del nuovo millennio è poi ricco di avventure per il bell’attore inglese: dopo essere stato il cecchino russo Vasily Zaytsev in Il nemico alle porte di Jean-Jacques Annaud, si cala nei panni del robot Gigolò Joe in A.I. – Intelligenza artificiale di Steven Spielberg. Ma è con Ritorno a Cold Mountain che riceve la sua seconda nomination agli Oscar: di nuovo scelto come probabile Miglior attore non protagonista, Jude non riesce nuovamente ad aggiudicarsi il premio.

Spesso paragonato al connazionale Michael Caine, Jude vestirà nel 2004 i panni proprio di uno dei personaggi iconici dell’attore, quelli del donnaiolo Alfie. Sul set incontrerà Sienna Miller, con la quale sarà protagonista di una delle storie d’amore più chiacchierate dei primi anni Duemila. Dopo aver tradito l’attrice con la babysitter dei propri figli, Jude infatti si scuserà pubblicamente, ammettendo la propria colpa davanti milioni di fan. Nonostante Alfie si sia poi rivelato un flop, Jude riesce nello stesso anno a riprendersi con altri successi, come Closer, I Heart Huckabees – Le strane coincidenze della vita e The Aviator.

Le grandi produzioni e il ritorno sul piccolo schermo

Dall’inizio degli anni Duemila la carriera di Jude Law sembra essere ormai inarrestabile. L’attore ha preso infatti parte a grandi produzioni, come Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, Sherlock Holmes, Contagion, Anna Karenina. Law è stato poi scelto per interpretare il giovane Albus Silente in Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald, ma anche il Dottor Walter Lawson, alias Captain Marvel nell’omonimo film del Marvel Cinematic Universe.

L’impegno nei grandi film non ha mai allontanato l’attore dalla sua passione per il teatro, dove ha sempre continuato a recitare, interpretando ruoli importanti, come l’Amleto. Ma Law non si è fermato qui. Nel 2016 infatti è stato il protagonista indiscusso del piccolo schermo grazie a The Young Pope, la serie evento firmata da Paolo Sorrentino. Il giovane e ambizioso papa interpretato da Jude Law consacra l’attore anche come stella delle serie tv.

Un attore poliedrico, capace di spaziare dal teatro e dal repertorio classico al cinema e alle grandi produzioni hollywoodiane. Non ci resta che augurare un buon compleanno a Jude Law e aspettare il prossimo anno: riuscirà a convincerci anche come mago e supereroe?

The following two tabs change content below.

Margherita Mustari

Cresciuta con le serie tv, folle amante del cinema, della danza e dell'arte. Ma anche divoratrice di libri, sognatrice con i film d'animazione, ascoltatrice compulsiva di musica. Il buio della sala del cinema è il suo habitat naturale.

Lascia un commento