Cannes 2018: il poster ufficiale del festival è un omaggio a Jean-Luc Godard

È stata svelata l’immagine che accompagnerà la 71esima edizione del Festival di Cannes, in programma dall’8 al 19 maggio 2018. Al centro dello scatto, il bacio tra Jean-Paul Belmondo e Anna Karina, diretti nel 1965 dal regista francese.

Cresce l’attesa per il Festival di Cannes 2018: sarà Cate Blanchett a guidare la giuria

Quando manca poco meno di un mese all’inizio del Festival di Cannes 2018, abbiamo finalmente modo di scoprire la locandina ufficiale di quello che rimane, senza dubbio, uno degli eventi di maggior richiamo a livello internazionale. Non serve, infatti, essere per forza degli esperti cinefili o degli addetti ai lavori per rimanere affascinati dall’atmosfera che ogni anno si viene a creare lungo il litorale francese. Lì, ormai da oltre settant’anni, sfilano le più grandi star del cinema mondiale, in tutta la loro bellezza ed in tutta la loro eleganza.

Sui grandi schermi di Cannes si sono alternate le immagini dei film che hanno fatto la storia della Settima Arte e, nonostante lo scorrere del tempo, la bellezza di tale evento risulta praticamente inscalfibile.

Ad oggi, dicevamo, possiamo godere della bellezza del manifesto che caratterizzerà la 71esima edizione del Festival di Cannes. Al centro di tutto vi è il bacio tra Jean-Paul Belmondo e Anna Karina, ripreso da una scena del film Il bandito delle 11 (Pierrot le fou, nella versione originale). Insomma, un vero e proprio omaggio al regista dell’opera, il grande Jean-Luc Godard.

Festival di Cannes 2018

Un’immagine che, in tutti i suoi colori, sembra preannunciare un’edizione più variopinta che mai. Non ci rimane che attendere i giorni che andranno dall’8 al 19 maggio, quando cioè avrà luogo il Festival di Cannes 2018. Ricordiamo, infine, che il programma ufficiale sarà annunciato nella giornata di domani e che a guidare la giuria dell’evento sarà la splendida Cate Blanchett.

The following two tabs change content below.

Patrizia Monaco

Amante della bella musica, della buona politica e dell'impegno sociale, continua giorno dopo giorno a coltivare la propria passione per il cinema, muovendosi tra i più svariati ambiti della comunicazione. Affronta le indecisioni della vita chiedendosi "Cosa farebbe Ellen Ripley?", sicura così di non sbagliare mai.

Lascia un commento