Christopher Nolan si è confrontato con Steven Spielberg prima di dirigere Dunkirk

Christopher Nolan

Dunkirk può essere considerato in qualche modo “il Salvate il soldato Ryan degli anni 2010”. Christopher Nolan lo sapeva e ne ha parlato con il regista…

Christopher Nolan: i consigli di Spielberg per Dunkirk e il suo approccio al film

Un cineasta intelligente come Christopher Nolan sapeva molto bene che, cimentandosi con un grande film sulla seconda guerra mondiale, avrebbe dato il via a paragoni e confronti con altre memorabili pellicole, del passato più o meno recente.

Su tutti il pluripremiato e famosissimo Salvate il soldato Ryan di Spielberg. Era quindi inevitabile discostarsi da quel lungometraggio, ma al tempo stesso chiedere qualche consiglio ad una vera e propria autorità in materia (il regista di Cincinnati è anche ideatore e produttore delle serie Band of Brothers e The Pacific, ed ha supportato Eastwood nel dittico sulla battaglia di Iwo Jima).

Il consiglio, ricevuto dal maestro in un colloquio tra i due, è stato di mettere da parte, almeno parzialmente, la propria grande immaginazione, concentrandosi sull’autenticità storica. Uno degli obiettivi principali in una produzione del genere è infatti quello di rendere giustizia al dramma realmente accaduto.

Partendo da questa premessa, Nolan ha realizzato la propria visione prendendo le distanze dal crudo realismo del film con Tom Hanks. La volontà del regista di Memento e Inception era di rappresentare una situazione di estrema tensione e suspense, senza spargimenti di sangue. E infatti in Dunkirk, di sangue, non ve n’è quasi traccia. Il suo scopo era quello di tenere lo spettatore incollato allo schermo, piuttosto che farlo voltare di fronte a sequenze, a tratti, insostenibili.

A detta dello stesso Nolan era impossibile replicare o competere con quanto fatto in Salvate il soldato Ryan. Una pellicola che, a distanza di quasi un ventennio dall’uscita, non ha perso la sua straordinaria forza. Noi non possiamo che condivididere a pieno il suo pensiero.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi