Cronache dei vampiri: Bryan Fuller per la serie TV tratta dai romanzi di Anne Rice

cronache dei vampiri

Lo scrittore e produttore di show di successo come Hannibal e American Gods dietro lo sviluppo della serie TV di Cronache dei vampiri.

Cronache dei vampiri: l’impegno di Bryan Fuller per una serie TV di qualità

Determinate opere letterarie meritano di essere divulgate attraverso qualunque mezzo. E sebbene certi costrutti depotenzino il fascino del proprio riferimento, il risultato che perviene a pubblico e critica è quasi sempre rispettabilissimo, a conferma dell’innata versatilità dell’argomento trattato. Ma alla schiera di adattamenti televisivi e cinematografici di ogni sorta, sta per aggiungersi anche quello basato su Cronache dei vampiri, la serie di romanzi fantasy/horror della scrittrice statunitense Anne Rice; un’ideazione che, volente o nolente, farà parlare di sé.

La fase embrionale del progetto targato Paramount TV è giunta a uno sviluppo a dir poco intrigante che vede nella figura di Bryan Fuller il suo principale polo attrattivo. Dopo aver impreziosito successi planetari come Hannibal, American Gods e Star Trek: Discovery, lo sceneggiatore statunitense vuole contribuire alla realizzazione di una serie TV all’ultimo grido. Insomma, una trasposizione originale, accattivante e dall’immediata presa mediatica.

Il successo senza confini dei romanzi di Anne Rice

Per chi non lo sapesse, Cronache dei vampiri debuttò nel 1976. Intervista col vampiro ottenne un clamore senza precedenti, motivando così la scrittrice a proseguire la sua seminale saga. Con dodici libri distribuiti lungo quattro decenni, la serie in questione ha assunto lo status di riferimento culturale per svariate generazioni di lettori. E un personaggio indimenticabile come Lestat de Lioncourt ha fatto il resto grazie ad una centralità e ad un carisma fuori dal comune. Tutti ingredienti, questi, per uno show che non avrà nulla da invidiare ai suoi diretti concorrenti.

The following two tabs change content below.

Giorgio Longobardi

Multitasking addicted e formatore professionale. Divoratore di film, serie TV, anime e fumetti. Utopista, cultore del libero pensiero e grande appassionato di sport: tra i suoi sogni, quello di realizzare un gol in Premier League.

Lascia un commento