Daredevil, Netflix cancella la serie dell’eroe cieco di Hell’s Kitchen

Daredevil

Daredevil con la sua cancellazione apre di nuovo la discussione sul futuro dei personaggi Marvel sulle piattaforme di streaming tv.

Daredevil, viene cancellata anche la serie più convincente del pacchetto Marvel Netflix

Daredevil (recensione della terza stagione QUI) si aggiunge a Iron Fist e Luke Cage nella particolare versione di Netflix di dieci piccoli indiani. Nel giallo di Agatha Christie, uno dopo l’altro i protagonisti morivano e così la piattaforma streaming sta facendo con le serie del brand Marvel, cancellandole una dopo l’altra. Se alcune di queste cancellazioni trovavano un senso negli ascolti traballanti e nella critica negativa come Iron Fist (che a dirla tutta aveva rialzato la testa con la seconda e ormai ultima stagione ) e altre come Cage più solide mostravano un calo netto di apprezzamento e impatto sul web (si è scoperto con queste cancellazioni che Netflix presta molta attenzione al gradimento social, ai contatti e alle condivisioni che fanno le sue serie ), Daredevil ci lascia dopo una delle migliori stagioni di sempre.

La chiusura con la terza serie di Daredevil diciamo senza giusta causa adesso mette in attesa del ceppo e della mannaia del boia anche le serie di The Punisher (di cui dovrà uscire la seconda stagione ) e di Jessica Jones (terza stagione in arrivo). La chiusura di Daredevil ha aperto a scenari futuri ed ipotesi varie e di certo il freddo comunicato ufficiale di Neflix non ha dato indicazioni precise.

“Siamo enormemente orgogliosi dell’ultima e conclusiva stagione della serie e sebbene possa dispiacere ai fan riteniamo di chiudere questo capitolo con una nota alta. Siamo grati al direttore di serie Erik Olsen, alla troupe e al cast stellare e grati a chi come fan ha supportato la serie nel corso degli anni. Sebbene la serie si sia conclusa su Netflix, le tre stagioni saranno disponibili sul servizio di streaming negli anni a venire e il personaggio di Daredevil vivra nei progetti futuri della Marvel”.

Come nei casi precedenti di Iron Fist e Luke Cage gli attori del serial Daredevil hanno mostrato la loro sorpresa e tristezza per il trattamento di fine rapporto. Deborah Ann Woll (in Daredevil era Karen Page la giornalista d’inchiesta impegnata nel denunciare il marcio in città e in una relazione a dir poco complicata con il protagonista) non nasconde il dispiacere per la cancellazione. Sa che gli mancheranno i suoi colleghi e ha belle parole per il direttore della terza serie di Daredevil che ha permesso una uscita di scena di gran livello. Tornando in breve ai possibili scenari futuri va premesso che siamo nel territorio suggestivo ma minato delle ipotesi.

La prima vede la possibilità di un prosieguo delle serie Marvel su altre piattaforme. Non sarà Disney +, che potrà ospitare solo serial per tutti e non con delle limitazioni per i contenuti forti come Daredevil, ma l’acquisto della Fox apre ad altre possibilità da HULU a magari FX dove viene trasmessa la cerebrale e matura Legion. Altri analisti invece vedono nella decisione di Netflix un cambio di marcia nella scelta e proposta dei brand. Rimane il fatto che con la nuova piattaforma Disney che entrerà in conflitto con le altre che ci sono già e arriveranno, Netflix si troverà a dover selezionare altri contenuti un po’ perchè le nuove piattaforme si riprenderanno i propri, un po’ per non fare da traino alle serie o ai brand altrui.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi