Essere Gigione, la recensione: l’incredibile storia di Luigi Ciaravola documentata da Valerio Vestoso

essere gigione

Un universo di musica e di collettività sulle note di hit semplicemente intramontabili. A seguire, la recensione di Essere Gigione, il documentario di Valerio Vestoso.

Folklore e umanità

Quando una particolare fenomenologia autoctona, fondata sull’esternazione di alcune forme d’arte, raggiunge obiettivi inimmaginabili e altamente trasversali, occorre approfondire il discorso per individuare quello che può essere considerato il suo sbalorditivo ingrediente segreto. Ma di segreto, in fondo in fondo, non c’è proprio nulla, perché se tanto clamore balza subito all’occhio, la ragione principale risiede soprattutto nella valorizzazione di quella umanità latente alla base di qualsivoglia alchimia, espressiva o relazione che sia. Ed Essere Gigione, il documentario di Valerio Vestoso, celebra alla perfezione questo aspetto mischiandolo con una buona dose di folklore canoro mediante il quale è possibile comprendere la vorticosa escalation di Luigi Ciaravola.

Essere Gigione, l’incredibile storia di Luigi Ciaravola: la recensione

Il titolo in questione narra le “gesta” di Luigi Ciaravola, conosciuto dal suo pubblico di riferimento come Gigione. Cantante e idolo delle folle, la sua ascesa ha raggiunto lidi inaspettati – come il Maurizio Costanzo Show; nonostante ciò, il performer tiene fede allo zoccolo duro delle platee genuinamente votate al suo ritmo travolgente. Che si tratti di un paesino campano, molisano, lucano, abruzzese o laziale, Gigione sa come stupire i suoi fan trascinandoli in uno spettacolo a 360°; un coinvolgimento catartico, in cui spiccano i cavalli di battaglia del suo repertorio accompagnati da liriche orecchiabili di facile presa mediatica.

Ad ogni modo, Essere Gigione propone anche la sfera privata di Luigi Ciaravola, paragonabile ad un universo dove fiducia e professionalità hanno la meglio sulle sue sfiancanti tournée. La stanchezza, talvolta, prevale (complice l’età); tuttavia, gli indissolubili legami parentali e lavorativi di cui va costantemente fiero gli assicurano un’esplosività fuori dal comune, per la gioia di appassionati di ogni genere e età. D’altro canto, l’indotto generato dal suo passaggio in questo o quell’altro contesto è a dir poco impressionante, quasi come una conferma di un’economia tricolore che meriterebbe ben altre valorizzazioni. Ed in virtù di ciò, lo show deve continuare: e soltanto Gigione conosce la ricetta giusta per farlo.

Vox populi: il focus multidirezionale del documentario di Valerio Vestoso

Prodotto da Capetown Film, Essere Gigione (la cui data di uscita è il 18 gennaio 2018) è uno stupefacente affresco visivo composto da sequenze e testimonianze soggettive che promuovono l’immagine di un’icona nazionalpopolare. Il lavoro portato avanti, con marcata versatilità, da Valerio Vestoso condensa le peculiarità di un personaggio a tutto tondo in grado di toccare cuori, pulsioni e aspettative di una massa in costante aumento. E se il mix tra sacro e profano è un canovaccio abile nello stimolare persino le generazioni future (articolate tra emuli e fedelissimi), è perché la verve ritmica detesta i conformismi o le etichettature radical-chic. Dei paletti, questi, che andrebbero pregiudicati sul nascere, pure quando la leggerezza di determinati contenuti lascia intravedere qualche innocente lacuna.

Per quanto riguarda, poi, la parte tecnica del documentario, riprese e montaggio assecondano una linea canonica conturbante puntellata, spesso e volentieri, da trovate molto originali. Basti pensare alle improvvise virate sequenziali, a briglie sciolte, fra pubblico e protagonista; oppure, alle associazioni tra parole, musiche e immagini tese ad enfatizzare l’aspetto goliardico del momento. Insomma, una produzione intrigante che merita di essere vista con la consapevolezza di andare incontro ad un inevitabile assorbimento emotivo, oltre che empatico.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi