Euforia: la recensione del nuovo film di Valeria Golino

Euforia

Il 25 ottobre uscirà nelle sale italiane la nuova opera da regista di Valeria Golino, Euforia, con Valerio Mastandrea e Riccardo Scamarcio.

L’euforia di vivere in bilico tra amore e morte

Euforia è quella sensazione bella e pericolosa che coglie i subacquei a grandi profondità: sentirsi pienamente felici e totalmente liberi. È la sensazione a cui deve seguire l’immediata decisione della risalta prima che sia troppo tardi, prima di perdersi per sempre in profondità.

Matteo ed Ettore sono due fratelli che si sono persi nel corso della loro vita. Si ritrovano ora che Ettore sta per morire per un tumore al cervello, e questa difficile situazione li porterà a riavvicinarsi. Ma loro due si sono già persi nel corso della loro strada. Matteo (Riccardo Scamarcio) è un imprenditore omosessuale, di grande successo, ma perso in droga, sesso e perversioni varie, nei soldi e nella sua visione narcisistica del mondo. Ettore (Valerio Mastandrea) è un uomo che cela i suoi fallimenti dietro una maschera fatta di sarcasmo, con la quale nasconde la paura di morire. Matteo decide di nascondere la verità al fratello, facendogli credere che quello che ha è curabile, tentando di tenerlo sempre positivo e combattente, ma Ettore è disilluso e piano piano decide lasciarsi andare.

Euforia è la storia di due fratelli, due persone così diverse quanto ugualmente fragili, entrambi spaventati dall’amore così come da loro stessi e da come sono diventati. Matteo è alla costante ricerca di attenzioni, da parte della famiglia, degli amici, di chiunque, ma allontana l’unica persona che veramente lo ama. Ettore è invece alla costante ricerca di amore, allontanandolo inconsciamente da sé indossando questa sua maschera.

Valeria Golino, alla sua seconda opera da regista dopo Miele, è stata in grado di dipingere un piccolo ritratto di famiglia nel momento di più fragile verità, quando il legame d’amore fraterno tra i due viene fuori grazie alla malattia mortale. La morte riesce a tirare fuori l’amore. Una regia attenta all’immagine, ai movimenti lenti e, soprattutto in un’occasione, splendidamente virtuosi, che segue i personaggi nel districarsi della loro vita. Personaggi, soprattutto Matteo, messi spesso fuori fuoco, come a dire che non abbiano ancora ben chiaro il fulcro della loro vita, oppure che facciano finta di non averlo capito. La fotografia dipinge inquadrature fatte da luci fredde, colori mai del tutto saturi, un’atmosfera che si scalda solo nel finale, come questo loro frangente di vita fosse stato un processo graduale per uscire da un mondo, quello che si erano costruiti attorno, freddo.

Euforia vanta nel cast, oltre ai già citati Valerio Mastandrea (The PlaceFiore) e Riccardo Scamarcio (John Wick 2 Loro) anche Isabella Ferrari (Napoli Velata) e Jasmine Trinca (Sulla mia pelle, Slam – Tutto per una ragazza). Attori straordinari che qui offrono un’interpretazione veramente sentita, soprattutto i due protagonisti Scamarcio e Mastandrea. Il primo riesce benissimo nell’intento di esternare l’animo estroverso e insicuro di Matteo, mentre Mastandrea ci dona un’interpretazione estremamente toccante nel suo essere cinica ma sensibile ed empatica.

Questo è certamente uno dei film che vanno annoverati tra i film che stanno contribuendo, passo dopo passo, ad una rinascita del cinema italiano, un cinema che ha fatto scuola per anni a tutto il mondo e che ha attraversato un momento di buio. Presentato al festival di Cannes, Euforia ha fatto molto parlare di sé, in positivo, nei vari festival in giro per il mondo e si inserisce di diritto in queste opere che stanno rendendo sempre più grande, negli ultimi anni, il cinema nostrano.

Uscirà nelle sale di tutto il bel paese il 25 ottobre e vi invitiamo caldamente ad andare a godervelo nel buio e nell’intimità di una sala cinematografica, supportando il bel cinema italiano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi