Girlboss, Netflix non rinnoverà la serie tv

Girlboss Serie tv Netflix

Nessuna speranza per Girlboss, esilarante serie tv il cui esordio risale ad appena due mesi fa. Netflix ha infatti annunciato la cancellazione dello show.

Girlboss, dopo Sense8 e The Get Down un’altra serie di Netflix viene cancellata

Il kolosso dello streaming americano cancella un’altra serie tv. Questa volta si tratta di Girlboss, la dramedy con Britt Robertson che aveva dettato sulle frequenze di Netflix lo scorso 21 Aprile. Fino ad ora erano stati prodotti 10 episodi da 30 minuti ciascuno.

Un’altra doccia fredda per gli utenti di Netflix. Infatti Girlboss si aggiunge alle cancellazioni di Sense8 e The Get Down. Anche se attualmente non si conosce il motivo che ha indotto i vertici  a non rinnovare la serie, sicuramente la causa scatenate è lo scarso interesse interesse da parte del pubblico (qui in Italia la serie è passata quasi inosservata) e le critiche non del tutto positive.

Girlboss era ispirata alla storia vera di Sophia Amoruso, fondatrice di Nasty Gall.  Britt Robertson (The Secret Circle, Under The Dome) era la sua iconica protagonista ed interpretava i panni di Sophia Marlowe, la quale dopo alcune peripezie alquanto bizzarre, si rende conto che acquistare abiti di moda vintage da negozi di seconda mano e rivenderli a prezzi maggiorati su Ebay, sarebbe stata la svolta della sua vita.

Lo show era prodotta dalla Denver & Dalilah di Charlize Theron ed è stata la stessa Amoruso a dare la notizia della cancellazione di Girlboss attraverso un post su Instagram: “Netflix ha cancellato la serie sulla mia vita. […] È stato una bella serie e ho avuto il privilegio di lavorare con un team di talento.”

Fino ad ora Netflix è stata definita un’isola felice per gli amanti delle serie tv ma, la recente cancellazione di Girlboss fa pensare che, anche il re dello streaming legale, ha la forza ed il potere di cancellare le sue serie tv.

The following two tabs change content below.

Carlo Lanna

Pacato ma ansioso, divoratore di caramelle gommose, appassionato di cinema e serie tv fin dall'età di 12 anni. Hitchcock è il suo regista preferito, Buffy è la serie del cuore, Il signore Degli anelli è il romanzo della sua vita. Giornalista pubblicista, laureato in legge e presto anche in comunicazione, Carlo sogna di poter intervistare Chris Evans ed Henry Cavill, nella realtà di tutti i giorni scrive articoli e passa troppe ore connesso al pc.

Lascia un commento