Henry Cavill, tanti auguri: da Immortals a L’Uomo D’Acciaio, l’ascesa di una star di Hollywood

Henry Cavill

Tanti auguri a Henry Cavill, il Superman del nuovo millennio che oggi compie 34 anni. Fisico scolpito e mascella quadrata per una delle star più popolari di Hollywood.

Henry Cavill, il grande talento di un giovane predestinato

In questo secolo sembra che gli dei abbiano deciso di scendere sulla terra e abbiano iniziato a camminare tra gli uomini. Se non fosse così non si spiegherebbe l’esistenza su questo pianeta di ben tre individui che sembrano plasmati nella carne e modellati perfettamente dalle loro controparti ideali. Probabilmente non accadrà mai più nella storia del cinema dei secoli a venire di imbattersi in tre casting così tanto azzeccati come quelli di Gal Gadot in Wonder Woman, di Jason Momoa in Aquaman e soprattutto di Henry Cavill in Superman. La fortuna dei primi due si basa molto sull’eccellente lavoro del terzo che nell’ormai lontano 2013 ha ereditato il pesantissimo manto rosso, giallo e blu del super-eroe per eccellenza.

In molti prima di lui erano rimasti stritolati dalla titanica impresa. Le carriere di coloro che avevano osato interpretare L’Uomo D’Acciaio dopo il compianto Christopher Reeve sono andate spesso letteralmente in frantumi. Basti pensare a Brandon Routh e a Tom Welling, entrambi spariti dai radar da un bel pezzo. Ma quando Zack Snyder scelse Henry Cavill per dare il volto al figlio di Krypton riuscì ad accontentare tutti.

Anche i più scettici si dovettero ricredere quando lo videro interpretare un giovane Clark Kent che impara a gestire i suoi poteri divini. Tutte quelle azioni, le movenze, le espressioni che gli altri interpreti non riuscivano a far proprie nonostante l’evidente sforzo profuso, al giovane attore britannico classe ’83 venivano naturali. Parafrasando il celebre discorso di Bill sulla filosofia dei super-eroi nel capolavoro di Tarantino Kill Bill Vol.2, Henry Cavill non interpreta Superman, Henry Cavill è Superman.

Che la carriera di Henry Cavill avrebbe preso il volo lo si era capito fin dal suo primo film. Giovanissimo in Segreti di Famiglia di Dennis Berry non sfigurava per nulla accanto ad attori navigati come Joe Mantegna, Emmanuelle Seigner o Sergio Castellitto. Poi tanta gavetta, tanto duro lavoro, persino un capitolo della saga di Hellraiser. Dal 2007 al 2010 è membro del cast principale de I Tudor. Nel 2011 viene scelto per interpretare Teseo in Immortals. Finalmente un ruolo da protagonista anche se in una produzione non eccelsa che, nel tentativo di scimmiottare 300, non riuscì a ottenere un grandissimo successo. L’anno seguente ebbe l’occasione di collaborare con Bruce Willis nell’action-movie

La Fredda Luce del Giorno dove finalmente diede prova al grande pubblico delle sue gigantesche doti fisiche ed espressive. Il casting de L’Uomo D’Acciaio lo consacrò definitivamente nell’Olimpo di Hollywood, garantendogli il posto di assoluto leader all’interno delle vicende cinematografiche della Justice League, il super-gruppo dell’universo DC Comics. Ma chi pensa che ormai Cavill si sia fossilizzato con il ruolo di Superman nei cinecomics si sbaglia di grosso. Infatti tra il 2015 e il 2017, collabora anche con il grande regista Guy Ritchie in Operazione Uncle e con l’emergente e talentuoso Fernando Coimbra nell’intenso Castello di Sabbia.

Sembra che il percorso artistico di Henry Cavill debba ancora esprimere il suo pieno potenziale e per omaggiarlo oggi nel giorno del suo trentaquattresimo compleanno, era giusto ripercorrere le tappe salienti del suo lavoro. Di sicuro in futuro saprà appassionare, stupire e sorprendere milioni di spettatori.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi