I Kill Giants, recensione del film Netflix: l’altra faccia dei cinecomics

I Kill Giants film Netflix 2018

I Kill Giants parla di coraggio, delusione, amicizia, bullismo, difficoltà, successo, morte: cavolo e noi che volevamo vederci solo un film fantasy!

I Kill Giants è disponibile su Netflix dal 6 agosto

ATTENZIONE: I Kill Giants è un film che dovrebbe essere distribuito con un lungo bugiardino, un po’ come i farmaci che hanno quel piccolo foglietto piegato all’interno, ma che una volta aperto è un telo da spiaggia scritto in un carattere che metterebbe alla prova un’aquila. Per capire, vi consigliamo di finire di leggere questa recensione e poi correre a vedere il film.

La pellicola è tratta dall’omonimo fumetto disegnato da J.M. Ken Niimura e scritto da Joe Kelly che qua cura anche la sceneggiatura facendo un ottimo lavoro, senza strafare, tenendo i piedi a terra e gli occhi puntati sull’obiettivo finale. Alla regia Anders Walter, un esordio incredibile. In questo film possiamo vedere recitare Madison Wolfe ossia Barbara Thorson, la protagonista. Imogen Poots (28 settimane dopo) che interpreta Karen Wolfe, la sorella maggiore di Barbara. Ed infine Zoe Saldana (Gamora dei Guardiani della Galassia) che qui veste i panni della psicologa scolastica, l’unica adulta che cerca di aiutare davvero la protagonista.

Barbara, una ragazza solitaria si ritrova in un momento difficile della sua vita, deve affrontare i giganti che, secondo le sue previsioni, stanno per attaccare la piccola cittadina americana in cui vive. Solo lei e il suo martello Coveleski possono frapporsi contro questa calamità. Fin dall’inizio del film capiamo che è vittima di bullismo a scuola a causa della sua eccentricità, tuttavia una coetanea appena arrivata dall’Inghilterra si lega finendo coinvolta nel suo segreto.

Per tutto il film Barbara si prepara ad affrontare prima il gigante dei boschi e poi il titano venuto dall’oceano. Due sfide apparentemente impossibili, troppo difficili per una ragazzina. Almeno così si potrebbe pensare, perché dietro quei occhiali e quelle orecchie da coniglio si cela forse il gigante più pericoloso di tutto il film. Dopo un inizio un po’ confuso, che potrebbe apparire lento, il film preme sull’acceleratore affrontando molteplici temi che arrivano, uno dopo l’altro, come un fulmine a ciel sereno. Quindi anche voi spettatori preparatevi, non è una pellicola adatta a tutti.

Netflix porta in Italia, con quasi un anno di ritardo, un’altra chicca da non perdere. I Kill Giants ci sprona ad avventurarci contro le nostre più grandi paure, dove solo un eroe potrebbe incamminarsi, perché i giganti sono sfide da superare. Sfide quotidiane, grandi o piccole non importa, ma da cui non ci si può tirare indietro. Quindi, come Barbara, afferra il tuo martello, la tua penna, la tua chitarra, la tua spada, qualunque sia la tua arma, e combatti contro il tuo titano senza paura così che quando ti metterà in ginocchio potrai risollevarti ogni volta.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi