ll Tuo Ex Non Muore Mai, recensione: Mila Kunis in una spy-comedy da ridere

Il Tuo ex non muore mai

Il Tuo Ex Non Muore Mai è una commedia che alterna azione con una visione americana stereotipata dell’Europa. Nei cinema a partire dall’8 agosto 2018.

Il tuo ex non muore mai, i guai per Mila Kunis iniziano quando scopre che il suo ex è una spia

Il tuo ex non muore mai (titolo originale e meno rivelatorio The spy who dumped me) mantiene in parte le promesse, offrendo un film volutamente leggero, in alcuni punti divertente e con una buona chimica di coppia tra le attrici Mila Kunis e la Kate McKinnon dello sfortunato reboot in salsa girl power di Ghostbusters. La trama è di quelle semplici: un canovaccio dove inserire le situazioni comiche. Mila Kunis interpreta Audrey una ragazza che è appena stata scaricata, via messaggio, dal suo fidanzato. Sta festeggiando un pessimo compleanno per nulla addolcito dal cinismo ironico dell’amica del cuore che di nome fa Morgan Freeman.

Fortunatamente per lei scopre che non è stata mollata davvero, ma che il suo fidanzato Drew Thayer (interpretato da Justin Theraux) è in realtà una super spia e che ha dovuto agire così per proteggere il più classico dei file criptati con la più classica delle liste degli agenti segreti. La regola fondamentale del mondo delle spie è che non ci si può fidare di nessuno, a parte della fidanzata, insospettabile per agenti nemici e spie di altri paesi, che hai scaricato.

Questo vuol dire ovviamente trascinare Mila Kunis e amica nei vortice dello spionaggio internazionale. La sua ex decide di farlo anche perchè la spia che amava, appena tornato nella sua vita, viene seccata sul tappeto del salotto dell’appartamento. Davvero niente di nuovo se si esclude che le due amiche pasticcione inizialmente, ma poi sempre più a loro agio nel mondo degli 007, attraverseranno mezza Europa partendo da Vienna e quindi offriranno un bel tour allo spettatore.

Ed è qui che il film zoppica. Il “turismo” delle due spie si potrebbe dire che offra una Europa unita nel segno dello stereotipo (talvolta didascalico, altre più integrato nelle gag ). Un po’ visione degli americani del vecchio continente, un po’ ironia spiccia che gioca ad esempio sulle origini di ginnasta rumena della super killer (interpretata da Ivanna Saknho) che quando non uccide fa la super modella. A queste si aggiungono le immancabili battute del femminismo 2.0, con le donne indipendenti e a capo di agenzie di contro spionaggio come la super capa interpretata in un quasi cameo dall’ex X-Files Dana Skully/Gillian Anderson.

Il film però nonostante alcune cadute riesce a strappare, senza l’uso eccessivo di pinze, qualche sorriso allo spettatore e tutto sommato lo conduce in porto verso il finale a base di Cirque du Soleil e di quelli che possiamo definire con manica larga “colpi di scena”, grazie alla regia di genere di Susanna Fogel. Sul lato sentimentale si può dire, senza spoilerare troppo che morta una spia se ne trova un’altra. La nuova “conquista” di Audrey è un biondo aitante agente segreto (interpretato da Sam Heigham) che aiuterà le nostre nella missione e anche oltre magari verso un probabile sequel. Tutto dipenderà da cosa dirà il botteghino estivo a partire dall’8 agosto, data di uscita de Il Tuo Ex non Muore mai, di cui vi riportiamo il trailer ufficiale:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi