Katharine Hepburn: la diva anticonformista che conquistò Hollywood

Katharine Hepburn

Oggi, nel 1907, nasceva Katharine Hepburn. In occasione del suo compleanno scopriamo chi era l’attrice più premiata e anticonformista di sempre.

“Ladies and Gentlemen: Mrs. Katharine Hepburn!”

Quando vai in giro ad affermare che la più grande attrice mai esistita risponde al nome di Katharine Hepburn, la maggior parte delle persone replica dicendo “Forse non la più brava di sempre, ma anche a me è piaciuta molto in Colazione da Tiffany“. E ti ritrovi così a dover spiegare che in realtà, pur avendo lo stesso cognome, Audrey e Katharine rappresentano due persone ben distinte e, soprattutto, non sono legate da alcuna parentela. La verità è che molte persone, soprattutto le nuove generazioni, non sanno minimamente chi sia Katharine Hepburn.

Nel corso degli ultimi anni, i lavori che han visto protagonista l’attrice di Hartford han potuto contare su un numero bassissimo di passaggi televisivi, e questo probabilmente perché i film in bianco e nero vengono erroneamente considerati come vecchi e noiosi. Un vero peccato se pensiamo che, in fatto di ilarità e sceneggiature, commedie come Bringing Up Baby (1938) e The Philadelphia Story (1940), non hanno certo nulla da invidiare a film più o meno recenti. In definitiva, se si è fortunati, si riesce a vedere “solo”  Indovina chi viene a cena? (1967), due o tre volte l’anno, su reti “secondarie”, raggiunte per caso attraverso l’arte dello zapping.

Eppure davvero tutti dovrebbero approfittare della tecnologia odierna per vedere Katharine Hepburn all’opera non solo nei film sopracitati ma anche in La donna del giorno (1942), La regina d’Africa (1951), Improvvisamente l’estate scorsa (1959), Il leone d’inverno (1968) e Sul lago dorato (1981). Oppure per vederla muoversi nel cuore di Venezia nel film Tempo d’estate (1955).

Ma chi era, davvero, Katharine Hepburn? Per rispondere a questa domanda potremmo banalmente iniziare ad elencare tutti quei riconoscimenti che, in oltre settanta anni di carriera, l’han portata ad essere, ancora oggi (e speriamo ancora a lungo), l’attrice più premiata nella storia del cinema. Con quattro Oscar all’attivo come Miglior Attrice Protagonista, nessuna ha fatto quanto e come lei, a parte Bette Davis che forse avrebbe meritato qualcosa in più rispetto alle statuette ottenute in totale. Non a caso, proprio queste due dive occupano il primo ed il secondo posto nella classifica dell’American Film Institute relativa alle più grandi star di tutti i tempi. E dire che tra loro non scorreva affatto buon sangue!

In realtà, quasi nessuno riusciva a trovarsi d’accordo con le scelte ed il modo di fare di Katharine Hepburn e questo per via del suo carattere forte e autoritario, frutto delle sue esperienze di vita. Nata nel 1907 nel Connecticut, subì un imprinting molto forte da parte di sua madre, Katherine Martha Houghton, femminista a capo del movimento delle suffragette. Anche lei, ancor piccolina, veniva coinvolta nelle battaglie a favore dei diritti per le donne. Nella sua famiglia non esistevano argomenti tabù e questo la portò, nel corso della vita, a coltivare un’estrema indipendenza, un totale rifiuto per i pregiudizi e la capacità di remare contro ogni convenzione del panorama mondiale e hollywoodiano.

Non trascorsero poi molti anni prima che Katharine Hepburn si trovò a vivere un terribile dolore. Suo fratello Tom fu trovato impiccato ad una trave pendente e, seppur i genitori continuarono a scacciare l’ipotesi del suicidio, questo evento segnò profondamente l’emotività dell’attrice che, come reazione, si isolò per diverso tempo dentro la sua stanza e per anni dichiarò come sua data di nascita quell’8 novembre che altro non era che il compleanno di suo fratello Tom.

Se Katharine Hepburn viene definita come la più grande attrice di tutti i tempi, di certo possiamo considerarla anche come la più anticonformista di Hollywood. Di base, l’attrice considerava la recitazione come un lavoro per cui sentirsi estremamente fortunata, ma ne rifiutava l’esaltazione tutta lustrini e riflettori che da sempre caratterizzano cerimonie e red carpet, saturi di ipocrisie e spreco di denaro. Per intenderci, con quattro statuette all’attivo e ben dodici nomination, Katharine Hepburn presenziò solo una volta alla cerimonia degli Oscar, e non fu affatto per ritirare un premio ma esclusivamente per consegnarne uno all’amico e collega Lawrence Weingarten.

Avete capito bene, nonostante rappresenti ancora oggi l’attrice più premiata di sempre, è rimasta coerente con le proprie idee, dando costantemente forfait ad ogni tipo di cerimonia ufficiale. A renderla ancor più anticonformista agli occhi del mondo fu la scelta di indossare sempre e solo pantaloni (comodi) e scarpe basse (mocassini o sandali), fregandosene dei commenti delle sue colleghe e delle considerazioni della stampa. Una volta le venne chiesto “Perché non indossi mai le gonne?” e lei, fedele alla sua tagliente e sopraffine ironia, replicò: “Lo farò solo una volta, e sarà in occasione del tuo funerale“.

Nel corso degli anni, a far discutere è stata anche la sessualità di Katharine Hepburn. Sempre più personalità cinematografiche hanno infatti confermato l’amore dell’attrice nei confronti delle donne, nonché le sue numerose love story con dive del passato, tra cui Marlene Dietrich e Greta Garbo. E che dire poi della sfera religiosa? Katharine Hepburn si è sempre definita atea e, a tal proposito, celebre e significativa è la sua frase: “Sono atea, e questo è tutto. Credo che non ci sia niente da sapere tranne il fatto di dover essere gentili l’uno con l’altro e fare il possibile per le altre persone“.

Il suo modo di affrontare ed intendere la vita le ha donato un’esistenza non solo serena ma anche longeva. A differenza di numerosi suoi colleghi, coinvolti in scandali di ogni genere oppure vittime di svariate dipendenze che ne han segnato l’inesorabile e precoce fine, Katharine Hepburn si è ritagliata il suo angolo di paradiso in una casa isolata da tutto, ai piedi di un laghetto dove quotidianamente si dava da fare tagliando la legna, annaffiando le piante, leggendo il giornale e le miriadi di lettere scritte per lei dai suoi numerosi ammiratori. Tanto sport, tanta voglia di vivere ed un profondo amore e rispetto per il proprio lavoro han portato l’attrice a raggiungere nel migliore dei modi la veneranda età di 96 anni.

In definitiva, Katharine Hepburn è stata innanzitutto una donna libera ed oggi sarebbe stato il suo compleanno. Attraverso questo articolo abbiamo tentato di omaggiare il suo ricordo, nella speranza che sempre più donne ed attrici arrivino a considerarla come fonte di ispirazione. Tanti auguri, Kat!

1 Commento
  1. Manolo Bastianelli 1 anno ago
    Reply

    Congratulazioni Sig.ra Monaco,
    La sua dinamica e piacevole descrizione, unita alla cura degli argomenti, appassionerebbero chiunque.
    Buon proseguimento e tanti auguri di buon lavoro.

    M.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi