Kidding, recensione: Jim Carrey protagonista della serie tv in onda su Sky Atlantic

Kidding Serie tv Jim Carrey 2018

Jim Carrey e Micheal Gondry, dopo Eternal Sunshine of the Spotless Mind, tornano a lavorare insieme per Kidding, una serie tv prodotta da Showtime.

Kidding: il “Triste mondo di Mr. Pickles”, il principe Myskin contemporaneo

La prima stagione di Kidding, in onda su Sky Atlantic dal 7 novembre, è composta da 10 episodi, all’interno dei quali si parla di Jeff Piccirillo (Jim Carrey), in arte Mr. Pickles, un famoso e amato presentatore di uno show televisivo per bambini, dove interagisce con pupazzi e marionette, diffondendo parole d’amore e insegnamenti di vita. Mr Pickles è un uomo molto gentile e pacato, buono e sempre disponibile verso il prossimo, quasi un Messia. È colui a cui i genitori lascerebbero i bambini senza pensarci due volte, ma la sua stabilità emotiva e psicologica verrà sconvolta da due forti traumi: la morte del figlio e la rottura con la moglie.

La benevolenza di Mr Pickles non fa altro che consumare la sua stessa linfa vitale, è predisposto al sacrificio perché sente propria la responsabilità di poter riparare il mondo. Lui non sbaglia mai, e gli altri sanno che farà sempre la cosa giusta. Come il Principe Myskin de “l’Idiota” di Dostoevskij che personifica la bellezza della perfezione morale.

Jeff inizia a vedere il mondo crollargli addosso, sente l’istinto di urlare parolacce e spaccare tutto, ma comunque, cerca sempre di essere controllato e restare nel suo personaggio, Mr Pickles. Ma pian piano inizia a cedere sotto il peso dello stress e dei sensi di colpa per non essere riuscito a tenere unita la sua famiglia, e inizia a confondere la realtà con l’immaginazione e a non controllare alcuni gesti violenti e impulsivi.

Lo Show di Mr Pickels

In ogni episodio, che spesso si conclude con un cliffhanger, il protagonista perde un pezzo della sua sanità mentale lasciando gli spettatori in uno stato di stupore per gli inaspettati colpi di scena. Questa brillante sceneggiatura riesce a trattare temi delicati come la morte e la tristezza in modo così reale e tangibile, che contrasta con il mondo colorato di marionette e pupazzi dello Show di Mr Pickles.

Il protagonista è accostato ad un cast alla portata della serie: Catherine Keener, Frank Langella, Judy Greer, Justin Kirk, Ginger Gonzaga e Bernard White. Ognuno di loro interpreta un personaggio che si ritaglia uno spazio, senza restare ai margini della storia.

Frank Langella interpreta il produttore dello Show e il padre di Mr Pickles, Sebastian Piccirillo. Ha la responsabilità di portare avanti lo spettacolo, e cerca di tenere a freno gli istinti del figlio, e lo obbliga a tenere i suoi due ruoli separati: Jeff e Mr Pickles, perché non può rischiare il fallimento, visto che da lui dipendono molte persone. Come Mr Pickles, anche lui ha due ruoli: il padre/il nonno e l’uomo d’affari. Catherine Keener interpreta la sorella di Jeff, Deirdre Piccirillo. Anche lei lavora nel programma, è la creatrice delle marionette e dei pupazzi che danno vita allo Show. Madre di una bambina, non riesce a esprimere se stessa, e utilizza i suoi pupazzi per spiegare il suo modo di vedere il mondo. Judy Greer è la moglie di Jess, Jill, che schiacciata dalla personalità del marito, decide di lasciarlo. Ognuno di loro è fondamentale per comporre e arricchire lo Show di Mr Pickles. 

Il ritorno di Micheal Gondry e Jim Carrey

Il tocco magico di Micheal Gondry è evidente, riesce a concretizzare l’immaginario dei personaggi con atmosfere oniriche e paradossali destabilizzando lo spettatore. Riesce ad alterare, grazie al suo stile quasi retrò, la normalità dei protagonisti. A trasformare l’invisibile in visibile. Alcune situazioni estremamente drammatiche diventano leggere da riuscire a strappare una risata, ma lasciano un senso di tristezza  per l’assurdità della situazione.

Con Kidding Jim Carrey ritorna in pista, interpretando al meglio il personaggio, che su alcuni aspetti incarna se stesso. Un artista amato da grandi e bambini che rischia il declino. Negli anni ha dimostrato di non essere solo l’etichetta che Hollywood gli ha lasciato: attore comico, ma è capace di interpretare ruoli drammatici. Basta ricordare le sue interpretazioni in: The Truman Show, The Majestic, Eternal Sunshine of the Spotless Mind.

Con la sua forte mimica e la sua recitazione riesce a trasmettere i sentimenti contrastanti che affliggono il protagonista, riesce a passare dal comico Mr Pickles, al drammatico Jeff Piccirillo in una sola inquadratura. Recita con gli occhi, fa commuovere, sorridere, sospirare e piangere. Come dice la rivista Rolling Stone: “Jim Carrey è nato per questa parte”.

Showtime, dopo il cult Ritorno a Twin Peaks, ci dona un altro capolavoro, Kidding, e Jim Carrey è la ciliegina sulla torta.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi