La Lunga Marcia, annunciato il film tratto dall’opera di Stephen King

La Lunga Marcia Film Stephen King

La New Line Cinema ha annunciato un adattamento cinematografico de La Lunga Marcia, romanzo di Stephen King uscito in Italia nel 1985. Il mondo del cinema torna quindi ad attingere all’immenso patrimonio letterario del maestro del brivido.

La Lunga Marcia di Stephen King diventa un film: i dettagli

Stephen King, scrittore prolifico, quasi inarrestabile, continua ad ispirare il cinema. Dopo il successo di IT e l’annuncio de Le Creature del Buio e Il Talismano, scopriamo che la New Line Cinema si starebbe occupando dell’adattamento cinematografico di un altro grande romanzo dell’autore statunitense, La Lunga Marcia (The Long Walk). Le opere di King che hanno subìto adattamenti cinematografici sono davvero molte, tanto che tempo fa circolava la voce che la Warner Bros volesse addirittura creare un vero e proprio universo cinematografico sui romanzi di King, che ruotasse attorno alla figura di Randall Fagg, antieroe presente in molti dei suoi romanzi.

Trama del romanzo

La storia è ambientata in un’America alternativa, brutale, che però sembra mantenere alcuni tratti in comune con quella attuale. Ci sono milioni di persone incollate agli schermi a seguire una competizione sciagurata, denominata appunto La Lunga Marcia, dove giovani atleti gareggiano in una sfida mortale: è sufficiente una caduta, un infortunio, o anche solo un rallentamento giudicato eccessivo, e il concorrente viene freddamente fucilato sul posto dai soldati che sorvegliano e gestiscono l’evento. La marcia non ha un traguardo prestabilito, si conclude quando resta un solo partecipante. Per il resto somiglia molto all’America di tutti i giorni: quella degli spettatori teledipendenti che seguono con passione reality, programmi d’azione o qualunque cosa possa dare loro qualche scarica di adrenalina; e anche quella del sogno americano: chi vince la competizione, infatti, avrà tutto ciò che vuole. Il protagonista del libro è il sedicenne Ray Garraty, giovane partecipante della marcia. Ray, nel corso della competizione, intreccia ambivalenti rapporti di amicizia e rivalità con gli altri partecipanti, che, a poco a poco, vede morire.

L’adattamento

L’adattamento cinematografico dell’opera sarà affidato a James Vanderblit, regista di Truth, autore e collaboratore di molte sceneggiature di successo (Zodiac, Basic, Robocoop per citarne alcune), il quale da tempo avrebbe voluto occuparsi dell’opera.

King e il cinema

Difficile dire con precisione quante siano le opere di King da cui sono stati tratti film, serie tv e cortometraggi ma l’autore, con le sue capacità immaginifiche, il suo stile preciso ed essenziale, continua ad essere uno dei punti di riferimento del cinema moderno. I suoi affreschi del mondo americano, le sue storie fantastiche e dai toni spesso cupi o persino angoscianti, hanno ispirato alcuni dei più grandi capolavori del cinema, tra i quali non possiamo non ricordare Shining di Stanley Kubrik.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi