Milo Ventimiglia: l’evoluzione dell’attore, da bad boy a padre modello

Milo Ventimiglia compleanno

Tutte le curiosità su Milo Ventimiglia che festeggia oggi il suo compleanno, dal successo in Una Mamma per Amica al suo ritorno sul grande schermo.

Da bad boy a supereroe e padre modello, l’evoluzione di Milo Ventimiglia

Milo Anthony Ventimiglia è un attore statunitense con la faccia da italiano che gli americani sono convinti debbano avere gli italiani. In effetti l’attore, che oggi compie 41 anni e somiglia al giovane Robert De Niro in Taxi Driver (prima della cresta), ha origine siciliane da parte di padre, oltre che irlandesi, inglesi, scozzesi e francesi, dal lato materno.

Inizia a recitare nel 1990 ma è nel 1996 che si fa conoscere e amare dal grande pubblico prendendo parte alla famosa serie Gilmore Girls (Una Mamma per Amica) in cui interpreta il bel tenebroso Jess Mariano che riesce nella duplice impresa di conquistare la dolce Rory e di far uscire dai gangheri la troppo ciarliera mamma Lorelay.  Il ruolo di adolescente scostante ma anche profondo e a modo suo affascinante gli calza a pennello, procurandogli non pochi ammiratori. Tornerà a vestire i panni di Jess 20 anni dopo, nel revival della serie targato Netflix.

Nel 2006 interpreta al cinema Robert “Rocky Jr.” Balboa, ovvero il figlio del famoso pugile nel sesto film della saga, Rocky Balboa. Nel film viene approfondito il difficile rapporto che il giovane ha con il padre, considerato una leggenda vivente. Nonostante Robert sia l’ultimo vero legame che Rocky ha con l’amata e defunta moglie Adriana, i due non riescono ad instaurare un vero rapporto padre/figlio. Per il ruolo in un primo momento Sylvester Stallone aveva pensato di proporre il suo vero figlio Sage (come in “Rocky IV”), ma in seguito venne scelto Ventimiglia perchè si volevano evitare parallelismi tra finzione e realtà.

Nel 2007 la popolarità dell’attore aumenta ancora grazie a Heroes, la serie di fantascienza di grande successo in cui interpreta Peter Petrelli, un paramedico che vive a New York e possiede la capacità di acquisire poteri da altri heroes (persone con qualità speciali come viaggiare nel tempo o leggere nel pensiero) che sono vicino a lui.

Nel 2014 interpreta sul grande schermo Rupert Allen, amico e confidente della principessa Grace di Monaco, interpretata da Nicole Kidman, nel film Grace di Monaco di Olivier Dahan.

Nel 2016 comincia a recitare nella serie This Is Us nel ruolo di Jack Pearson, giovane e devoto padre di famiglia che si trova ad affrontare non poche tragedie. La serie è stata accolta con un grande successo di critica e pubblico, venendo candidata a pochi mesi da debutto come migliore serie drammatica ai Golden Globe. Il ruolo di Milo Ventimiglia è piuttosto particolare, perché per come è strutturata la serie (che prevede diversi salti temporali) fin dalla prima puntata si sa già che il suo personaggio è destinato a morire ed essendo Jack amatissimo, in quanto padre modello e marito che tutte le donne vorrebbero avere, questo astuto espediente narrativo ha saputo tenere incollati al video i telespettatori per ben 32 puntate.

In merito alle scene della dipartita del suo personaggio, Milo Ventimiglia ha dichiarato a Entertainment Weekly:

Non dico che abbia provato sollievo, ma una sorta di accettazione. Innanzitutto, dovevo stare fermo immobile sul letto d’ospedale, perché la povera Mandy Moore (l’attrice che interpreta sua moglie) non sapeva che fossi lì. Credo pensasse di entrare in una stanza vuota, e non che avrebbe trovato me, finto morto, e che nell’inquadratura si sarebbe visto il riflesso del cadavere di Jack. È stato un momento molto forte. Potevo sentirla star lì a piangere, a reagire alla morte di suo marito, mentre dovevo starmene immobile, quasi senza respirare e con gli occhi fissi sul soffitto”.

I fan dell’attore possono comunque stare tranquilli, rivedranno presto il loro beniamino sul grande schermo, nell’adattamento cinematografico del best seller L’arte di correre sotto la pioggia di Garth Stein. Il film, che vedrà Ventimiglia protagonista a fianco di Amanda Seyfried, parla del rapporto di amicizia tra un uomo e il suo cane, con la particolarità che la voce narrante sarà quella dell’animale.

Curiosità:

1 – È stato coinvolto per due volte in relazioni con colleghe conosciute sul set. Dal 2002 al 2006 è stato fidanzato con Alexis Bledel, la Rory di Una mamma per amica, e dal 2007 al 2009 ha frequentato Hayden Panettiere co-star di Heroes, la stampa soprannominò la coppia Haylo;

2 – È vegetariano sin dall’infanzia e nel 2009 è stato eletto dalla PETA come vegetariano più sexy dell’anno;

3 – Il suo libro preferito è La Lunga Marcia di Sthephen King pubblicato con lo pseudonimo di Richard Bachman;

4 – Ha tatuata una stella sulla parte alta del braccio. È un riferimento a una canzone di Elvis Presley, Pocketful of Rainbows, “got a pocketful of rainbows, got a star up my sleeve“;

5 – Ha due sorelle più anziane, Leslie e Laurel;

6 – Nel giugno del 2007 è stato protagonista di un video della cantante Fergie, Big girls don’t cry;

7 – Pare che debba il suo nome al personaggio di Milo Minderbinder nel romanzo della seconda guerra mondiale di Joseph Heller, Catch-22;

8 – La sua prima apparizione televisiva è del 1995 nel telefilm Willy, il principe di Bel Air;

9 – Si auto definisce bocca storta perché il lato sinistro della sua bocca rimane immobile a causa di alcuni nervi morti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi