Mulan, la guerriera cinese della Disney compie 20 anni!

Mulan

La leggendaria eroina cinese della Disney festeggia i suoi primi vent’anni. Mulan rappresenta un modello di figura femminile a cavallo tra due generazioni.

19 giugno 1998: la Disney lancia sul mercato Mulan

Il trentaseiesimo classico Disney, Mulan, compie vent’anni. Si, avete letto bene. Sono già passati vent’anni da quando la Walt Disney ha distribuito nelle sale questo classico dell’animazione. Mulan esce per la prima volta il 19 giugno 1998 ed entra immediatamente e prepotentemente a far parte della nuova generazione delle protagoniste femminili degli anni Novanta.

La Disney, nel corso degli anni, non ha fatto altro che fungere da specchio della società ed esattamente come per le donne il tutto il mondo, anche le protagoniste delle pellicole d’animazione si sono emancipate. Le principesse della più famosa casa di animazione si sono evolute. Sono passate dall’essere le classiche donzelle indifese degli inizi (si pensi ad esempio a Biancaneve o a La bella Addormentata nel Bosco), per evolversi in giovani donne testarde, autonome tanto da essere in grado di andare contro il volere della propria famiglia (La Sirenetta è il capostipite di questa nuova generazione e Pocahontas ne è il perfetto emblema) e diventare infine delle outsider, come accade nel lungometraggio Ribelle, del 2012. Mulan si trova esattamente a cavallo tra la seconda e la terza generazione.

La pellicola, che trae spunto da un’antica leggenda cinese, porta sullo schermo un rinnovato modello di figura femminile e non solo. Nel 1998 la Disney decide di far sognare il suo pubblico grazie a una nuova ed esotica terra, piena di tradizioni e miti. Grazie a questo ricco immaginario culturale può affiancare alla protagonista Mulan un aiutante decisamente insolito e altrettanto divertente.

Chi non ricorda Mushu, il drago che si auto decreta protettore della giovane ragazza? O la saggia e altrettanto anticonformista nonna Fa? Mulan riesce a portare sullo schermo personaggi insoliti mentre racconta di un Paese che si prepara a scendere in guerra, dal momento che è sotto attacco da parte degli Unni, guidati dal temibile Shan Yu. Il terribile scontro che avviene in un valico di montagna, che rivela ai compagni di avventura di Mulan la sua vera identità, permette alla Disney di usufruire delle tecniche imparate nel film Il re leone e di riproporle.

È facile notare infatti le somiglianze tra il momento in cui il papà di Simba, Mufasa, doppiato per il pubblico italiano dalla splendida e potente voce di Vittorio Gassman, va incontro alla morte e quella in cui Mulan e i suoi amici devono affrontare la discesa degli Unni.

Mulan

La Disney usa sapientemente le tecniche imparate negli anni precedenti, le migliora per creare un prodotto sempre più valido. Ma la tecnica non basta se manca la trama e non è certo questo il caso. Mulan è una miscela perfetta di buoni sentimenti (tipici delle pellicole targate Disney), di personaggi indimenticabili, di una storia avvincente e coinvolgente e di un’ottima conoscenza delle tecniche di animazione.

Il successo di questo classico – il trentaseiesimo per l’esattezza, è stato tale da permettersi di vantare un seguito, uscito sei anni dopo e un remake in live-action, in uscita il prossimo anno. Esattamente così com’è accaduto per La bella e la Bestia, La Bella Addormentata nel Bosco, (ri intitolata per l’occasione Maleficent, pellicole che avrà il suo seguito con Maleficent 2), Il Libro della Giungla e tanti altri, anche l’eroina Mulan potrà vantare un proprio remake. La volontà di creare un film con personaggi in carne e ossa era già stata annunciata alcuni anni fa ma è stata in seguito bloccata e rimandata.

Adesso pare certa la data, il 2019 vedrà nuovamente sul grande schermo Mulan. Per tutti i fan della Disney e per quelli che sono amanti dell’esotica Cina, delle sue tradizioni, dei suoi miti e leggende non resta che aspettare il prossimo anno. Che fare nell’attesa? Beh, un’opzione valida è quella di festeggiare i vent’anni di Mulan  insieme a lei, riguardandola ancora una volta.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi