Penguin Bloom: Naomi Watts prenderà parte all’adattamento del libro di Bradley Trevor Greive

penguin bloom

Una nuova avventura cinematografica per Naomi Watts, coinvolta nella produzione del film basato su Penguin Bloom.

Penguin Bloom, una produzione hollywoodiana capeggiata da Naomi Watts

Quello attuale è un periodo particolarmente florido per Naomi Watts. E non potrebbe essere altrimenti, visto il suo indiscutibile talento recitativo capace di fornirgli collaborazioni di ogni genere a stretto contatto con i principali cineasti della storia del cinema. In attesa di vedere il suo debutto in Gypsy, la serie TV sfondo thriller targata Netflix, l’attrice britannica ha accettato di buon grado il coinvolgimento in Penguin Bloom, la trasposizione dell’omonimo libro di Bradley Trevor Greive.

La star è fortemente convinta dell’importanza di tale progetto, anche perché l’inclusione di Reese Whiterspoon, Bruna Papandrea e Emma Cooper nel novero della produzione – e della relativa trattazione dei diritti editoriali – lascia presagire una riuscita del tutto a dir poco esaltante, se non altro per un discorso di esperienza e affidabilità che il regista, Shaun Grant, ha preteso fin dall’inizio. Insomma, un novero di premesse e ottimi propositi per un adattamento che, in un modo o nell’altro, riuscirà a far parlare di sé.

 La trama del film basato sul libro di Bradley Trevor Greive

La trama della pellicola basata su Penguin Bloom seguirà il canovaccio principale del libro. Sam, moglie di Cameron Bloom, rimane paralizzata a causa di una brutta caduta. La conseguente depressione viene attenuata dal ritrovamento di un piccolo di gazza, ribattezzato subito Penguin per via del colore delle sue piume, bianco e nero. La guarigione dell’uccellino darà nuovi stimoli a Sam, dimostrandole così che la tenacia, l’amicizia e la compassione possono aiutare a riprendersi da qualsivoglia situazione, anche la più disperata. Un notevole messaggio morale in grado di fare la differenza, sempre e comunque.

The following two tabs change content below.

Giorgio Longobardi

Multitasking addicted e formatore professionale. Divoratore di film, serie TV, anime e fumetti. Utopista, cultore del libero pensiero e grande appassionato di sport: tra i suoi sogni, quello di realizzare un gol in Premier League.

Lascia un commento