Una proiezione di IT per soli clown all’Alamo Drafthouse di Austin

Alamo Drafthouse

Al cinema Alamo Drafthouse di Austin, Texas, verrà riservato uno screening di IT… a un pubblico di soli clown! Vi parliamo dell’iniziativa nel nostro articolo.

All’Alamo Drafthouse, per una sera, si potrà entrare solo se vestiti da clown

È una curiosa iniziativa, che tuttavia potrebbe sollevare qualche polemica, quella ideata dalla catena di cinema Alamo Drafthouse.

La sera successiva all’uscita dell’atteso remake di IT, infatti, si terrà una proiezione del film per un pubblico di persone rigorosamente vestite da pagliacci.

Chissà cosa ne penseranno, ad esempio, i clown professionisti di questa trovata di marketing. Giusto qualche mese fa, la categoria aveva manifestato il proprio malcontento per l’effetto negativo che l’associazione della figura del pagliaccio al mostro mutaforma del film potrebbe creare. Soprattutto tra i bambini.

C’è da dire che per chi fa questo mestiere non sono certo tempi facili. Non sono bastati quasi 30 anni a far dimenticare la terrificante interpretazione di IT dell’attore Tim Curry. E ultimamente ci si sono messi pure gli autori di una serie di scherzi, in cui clown spaventosi terrorizzavano sconosciuti presi a caso per strada.

Nel merito della questione era entrato anche Stephen King, che sul suo profilo twitter aveva sostanzialmente invitato la categoria a farsene una ragione: “I bambini hanno sempre avuto paura dei clown!“.

Dal canto suo la catena Alamo Drafthouse non è nuova a polemiche riguardo questo tipo di iniziative. A giugno era stata infatti accusata di discriminazione quando aveva organizzato proiezioni per sole donne, con personale del cinema interamente al femminile, del film Wonder Woman.

Questa trovata pubblicitaria potrebbe anche, involontariamente, far tornare alla memoria la strage di Aurora del 2012. L’allora ventiquattrenne James Holmes, coi capelli tinti d’arancio e gridando “I’m Joker!“, aveva ucciso 12 persone (58 i feriti) sparando al pubblico di una proiezione de Il cavaliere oscuro – Il ritorno.

Comunque la si veda, non si può non riconoscere che la figura del clown è e rimarrà sempre quantomeno ambigua. E voi che ne pensate?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi