Return to Krypton: una delle più belle scene di un cinecomic mai realizzate… e scartate

Return to Krypton

Nel nostro articolo vi parliamo di Return to Krypton, la bellissima sequenza che avrebbe dovuto aprire Superman Returns, ma che fu invece eliminata dal montaggio finale.

Return to Krypton: Superman torna sul suo pianeta

Nel 2006, diversi anni prima della nascita del DC Extended Universe e de L’uomo d’acciaio di Zack Snyder, uscì al cinema Superman Returns, diretto da Bryan Singer.

La pellicola convinse nel complesso la critica, ma gli incassi al botteghino non soddisfarono la Warner Bros., che successivamente abbandonò l’idea di realizzare un sequel, optando per un reboot. Reboot che divenne appunto il film con Henry Cavill del 2013.

Quella che avrebbe dovuto essere la sequenza di apertura di Superman Returns, costata la bellezza di 10 milioni di dollari, fu tagliata. Al suo posto furono scelti i più canonici, ma al tempo stesso “noiosetti”, titoli di testa: identici a quelli dei film di Richard Donner, Superman 1 e 2, di cui Returns rappresentava un sequel ideale.

Inutile dire che la scelta fu decisamente infelice. La scena in questione, intitolata Return to Krypton, è infatti una vera e propria gemma.

Nella sequenza, totalmente priva di dialoghi, vediamo Kal-El fare ritorno per la prima volta al suo pianeta natale. Return to Krypton O perlomeno a ciò che ne rimane dopo che l’esplosione del proprio sole lo aveva distrutto, uccidendo tutti gli abitanti.

Ben presto però, il supereroe, trovandosi circondato da ogni parte dalla kryptonite, letale per lui, è costretto ad abbandonare nuovamente la sua casa. Non prima di aver illuminato con la navicella spaziale l’emblema della casata degli El e suo stesso simbolo (foto sopra).

A parere di chi scrive, regia, scenografie, sonoro, effetti speciali… fanno di questa sequenza qualcosa di assolutamente sbalorditivo. Una fascinazione visiva che probabilmente avrebbe convinto anche quanti rimasero delusi da Superman Returns, criticandolo per l’eccessiva riverenza verso i film di Donner e il troppo spazio dedicato alla storia d’amore tra Superman e Lois Lane.

Per chi non avesse mai visto la scena, la può trovare nel cofanetto Superman: The motion picture anthology (1978-2006), oppure, per il momento, a questo link.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi