Rolling Stones, torna in versione speciale il documentario di Godard “Sympathy for the Devil”

Rolling Stones

Torna in un’edizione speciale in doppio disco da collezione il documentario del cineasta francese Jean-Luc Godard sui Rolling Stones.

Rolling Stones + Jean-Luc Godard

Per tutti gli amanti della musica rock è uscito a dicembre il documentario firmato dal cineasta francese Jean-Luc Godard Sympathy for the Devil dedicato alla Swingin’ London e ai Rolling Stones, ripresi in sala d’incisione nel 1968.

Uscito in Italia con il titolo I Rolling Stones secondo Godard, il film è tornato con una versione speciale in DVD e Blu-Ray, in un’imperdibile edizione doppio disco da collezione contenente due versione differenti del documentario: Sympathy for the devil One plus one. Cinque episodi che indagano, attraverso la musica del celebre gruppo rock, la società, la cultura e la politica alla fine degli anni ‘60.

Qualche piccola curiosità

Il film debuttò in prima assoluta al National Film Theatre di Londra il 20 novembre 1968. Godard aveva deciso di intitolare l’opera One Plus One, ma il produttore Iain Quarrier reintitolò il film Sympathy for the Devil senza l’autorizzazione del regista, per sfruttare l’appeal commerciale che la presenza nel cast dei Rolling Stones avrebbe garantito, e enfatizzare la loro partecipazione alla pellicola. Il girato di Godard venne anche pesantemente rimaneggiato al montaggio con l’introduzione della versione completa della canzone degli Stones nei titoli di coda (che il regista aveva omesso), un fermo immagine finale, e altre varie modifiche più lievi. Un furioso Godard si presentò sul palco durante la prima, inveendo contro il produttore Quarrier ed esortando gli spettatori a lasciare la sala

Tutta la sequenza finale è una versione fatta dal produttore. Avevo litigato con Iain Quarrier e nella mia versione non si sentivano i Rolling Stones perché eravamo sulla spiaggia… Non li sentivamo più, sparivamo con loro, non li sentivamo più e il film finiva… Non faccio mai i titoli di coda. Quindi non c’erano quegli insopportabili titoli di coda. Ma lui li ha dovuti mettere per forza perché aveva deciso di mettere lì alla fine quella musica che dura ore… E inoltre io detesto il fotogramma fisso alla fine del film, lo trovo grottesco. (Jean-Luc Godard )

È un’uscita imperdibile sia per i fan degli Stones – ripresi in uno dei momenti più importanti della loro carriera – che per quelli del regista francese. Sympathy for the Devil, infatti, è la sua unica pellicola girata in lingua inglese, e la nuova versione per il mercato home video presenta due montaggi differenti (One plus One e Sympathy for the Devil).

Sympathy For The Devil  edito da Koch Media Home Ente, disponibile in tutte le librerie, negozi di musica e online a partire da € 14,00. Un ottimo regalo di Natale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi