Russell Crowe sarà il magnate di Fox News in una miniserie Showtime

russell crowe serie tv su roger ailes

Il premio Oscar Russell Crowe interpreterà Roger Ailes, defunto fondatore di Fox News Channel, in una miniserie di 8 puntate targata Showtime.

Russell Crowe sul piccolo schermo nei panni del giornalista coinvolto in uno scandalo sessuale

Russell Crowe, attore neozelandese premio Oscar nel 2001 per la sua interpretazione ne Il Gladiatore di Ridley Scott, sarà il protagonista di una limited series di 8 puntate prodotta da Showtime e incentrata sulla vita di Roger Ailes fondatore e giornalista di Fox News Channel. Ailes, che ha contribuito a rendere il canale la voce del partito Repubblicano, è morto recentemente dopo essere stato coinvolto in uno scandalo a sfondo sessuale in seguito al quale è stato allontanato da Fox News.

La serie, ancora senza titolo, si basa sul libro The Loundest Voice in The Room, di Gabriel Sherman e sugli articoli realizzati dallo stesso Sherman per il New York Magazine, nei quali l’autore racconta lo scandalo che ha portato alla caduta di Roger Ailes. Il giornalista, morto a 77 anni per complicazioni dopo una caduta nel maggio 2017, è stato amministratore delegato di Fox per 20 anni, prima di dimettersi nel 2016 a seguito delle accuse di molestie sessuali emerse contro di lui.

La serie di 8 puntate, che si incentrerà sugli ultimi 10 anni della vita di Ailes, oltre a raccontare l’ascesa e la caduta del protagonista, da produttore televisivo locale a capo di uno dei colossi delle news, non tralascerà l’aspetto politico della vicenda, essendo stato proprio il magnate a dare al canale l’impronta fortemente Repubblicana. Secondo i produttori Tom McCarthy e Jason Blum, il ruolo di Ailes nel portare Fox News a diventare un elemento importante nel dibattito politico americano, potrebbe aver influenzato le elezioni dell’ultimo Presidente USA.

Per Russell Crowe, che ha iniziato la carriera di attore nella soap opera australiana Neighbours, questa serie segna un ritorno sul piccolo schermo.

La star di Hollywood a inizio giugno è stata in Italia, precisamente nella Capitale, dove ha preso parte a una proiezione de “Il Gladiatore” accompagnata dall’esecuzione live della colonna sonora, un evento speciale, in cui l’Anfiteatro Flavio si è riempito di ospiti vip e il cui ricavato è andato a favore del programma End Polio Now.

In questa occasione il divo è stato protagonista di un simpatico siparietto a sfondo calcistico: dopo aver posato con la maglia della Roma insieme all’ex capitano giallorosso Francesco Totti, Il Gladiatore ha rivelato ai giornalisti di tifare in realtà per la Lazio, la quale ha prontamente e orgogliosamente comunicato via twitter la “fede” dell’attore. Non si è fatta attendere la risposta della Roma, che sempre tramite social ha fatto sapere che “ora il nostro migliore amico è Joaquin Phoenix” ovvero l’attore che interpretava nel famoso film di Scott, il mortale nemico di Crowe, Commodo.

In occasione di questa visita romana in molti non hanno potuto fare a meno di notare come l’affascinante attore sia apparso appesantito e invecchiato da una vistosa barba da Babbo Natale. Visto che i fasti del bel Massimo Decimo Meridio paiono ormai un lontano ricordo, godiamoci il trailer del Gladiatore nel quali il divo appare in perfetta forma, sperando che magari decida di ritrovarla presto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi