Solo: A Star Wars Story, recensione della versione Blu ray e Blu ray 3D

solo

Finalmente è disponibile anche in versione Home Video Solo: a Star Wars Story, il film diretto da Ron Howard che racconta le gesta del giovane Han Solo.

Solo: A Star Wars Story è disponibile in Home Video dal 26 settembre

Che la Disney, nello scegliere una strategia produttiva basata su un film di Star Wars all’anno, sarebbe incappata in pellicole meno riuscite era una certezza; a maggior ragione se il film in questione ha avuto vicende realizzative così travagliate ed un cambio di regista. Solo: a Star Wars Story di Ron Howard è un film non del tutto riuscito. L’opera ha pericolosamente i suoi punti di forza e le sue debolezze spesso coincidenti. Andare a toccare con allusioni ripetute una figura iconica come quella di Han Solo era già di per sé un rischio non da poco.

Purtroppo le citazioni sembrano vivere non di fascino proprio ,ma solo come rimando ad un’epica ,quella della prima trilogia, che qui è lontana letteralmente parsec. Il film si rivela un discreto western di fantascienza, divertente, a tratti appassionante, ma privo di idee se non quelle mutuate dai predecessori e a volte con dei cali di ritmo. Il Blu-ray si presenta con un’eccellente audio e video e uno scarno , ma interessante, quantitativo di extra. Il secondo prequel /spin-off, dopo il meglio riuscito Rogue One, parte da una sceneggiatura scritta da Lawrence Kasdan con suo figlio Jonathan; la trama è ambientata tra Revenge of the Sith e Rogue One e tratta delle origini del personaggio come lo conosciamo in Una nuova speranza.

L’episodio si concentra su Han Solo, l’immortale personaggio reso famoso da Harrison Ford nella trilogia originale di George Lucas,  qui interpretato da un poco efficace Alden Ehrenreich. Più convincente l’interpretazione di Donald Glover nei panni del giovane Lando Calrissian

Qualità video: uno sguardo al passato di Han Solo

Walt Disney Studios Home Entertainment presenta il Blu-ray in 3D di Solo: A Star Wars Story esclusivamente nell’edizione steelbook (esteticamente più bella, ma anche più costosa). La confezione contiene 3 dischi: il film in 2D su un supporto BD50 con aspect ratio 2.39: 1, il film in 3D , un disco di contenuti speciali su supporto BD25. Inserito il disco abbiamo il solito menu con opzioni nella parte inferiore dello schermo, clip in movimento e musica in sottofondo.

Il Blu ray presenta una codifica MPEG-4 1080p / AVC eccellente, Le immagini sono nitide tanto da far apprezzare ogni aspetto dell’abbigliamento dei personaggi, così come della della scocca molto danneggiata del Falcon, fino alla folta pelliccia di Chewbacca. L’incarnato è più che buono , anche quello delle creature. Le linee delle navi e degli ambienti sono accattivanti e ben definite, sia nella versione 2D che 3D. Nel contrasto il video delude un poco, ma questo è dovuto anche alle scelte artistiche del DP Bradford Young che ha optato per un video più sfumato.

I colori sono a tratti scialbi e non sempre correttamente saturi , soprattutto in alcune scene di interni, tornando a brillare negli esterni. I neri ne risentono, risultando meno compatti. Per quanto concerne il 3D, il video da il suo meglio nella  famigerata scena della rotta di Kessel percorsa in meno di 12 parsec e nel Maelstrom , con un effetto molto immersivo.

Qualità audio: i suoni del passato di Han solo

La colonna audio è presentata in DTS-HD Master Audio 7.1 in linggua originale e Dolby Digital Pus 7.1 per la lingua italiana. Purtroppo l’uso dei diffusori è ridotto e l’effetto surround è poco percepibile. Si salvano di nuovo la scena di Kessel e quella del Maelstrom, ma per il resto l’audio appare piatto per un film così ricco di effetti sonori. L’effetto tridimensionale del suono nel suo complesso delude. La musica di John Powell non sempre si associa bene alle immagine; i dialoghi d’altro canto sono comprensibili dall’inizio alla fine. I bassi raggiungono livelli soddisfacenti solo nelle scene già citate.

Contenuti speciali

Tutti i contenuti speciali sono su un terzo disco Blu-ray:

Solo, tavola rotonda con regista e cast, in HD della durata di circa 22 min: Ron Howard si siede con i membri del cast per discutere della produzione, della scelta degli attori e dei personaggi che interpretano, delle vicende sul set.

Kasdan sui Kasdan in HD della durata di circa 8 min: la coppia padre-figlio parla del loro rapporto di lavoro e della stesura di Solo

Ricreare il Millennium Falcon in HD della durata di circa 6 min: approfondimento sui particolari che differenziano il Falcon di Solo da quello a noi noto e di come evolve verso le linee che ci sono familiari

Fuga da Corellia in HD della durata di circa 10 min: è un approfondimento sulla scena di inseguimento.

La rapina al treno in HD della durata di circa 15 min: un approfondimento dettagliato della scena più spettacolare e complessa del film.

Squadra Ciube in HD della durata di circa 7 min: interviste sul particolare rapporto tra il giovane  Han Solo e Chewbacca

Diventare un droide: L3-37 in HD della durata di circa 5 min: breve speciale su L3-37, sia sulla performance che sul lato tecnico della realizzazione del personaggio

Canaglie, droidi, creature e carte in HD della durata di circa, 8 min: uno speciale che va ad analizzare la scena di Fort Ypso in cui Han incontra Lando.

Nel Maelstrom: la rotta di Kessel in HD della durata di circa 8 min: un’approfondimento sulla storica rotta percorsa da Solo in 12 Parsec

Scene eliminate in HD della durata di circa 15 min: una raccolta di otto scene: (il covo di Proima; inseguimentoCorelliano; Han Solo: un cadetto imperiale; la battaglia di Mimban: scena estesa; Han contro Ciube: scena estesa; Battaglia a palledi neve; conosciamo Dryden: scena estesa; L’inganno del Coassio).

Conclusioni

Il film di Ron Howard catturerà l’attenzione dei fan con i suoi omaggi alla storia dell’epico contrabbandiere spaziale,ma lascerà buona parte del pubblico deluso da un prodotto che non coinvolge e non convince fino in fondo. Dal punto di vista tecnico siamo sempre a livelli altissimi, ma si sarebbe potuto fare qualcosa di più e soprattutto rendere la versione stereoscopica abbordabile senza dover necessariamente optare per la steelbook.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi