Star Trek: Discovery, confermata la presenza di Spock nella seconda stagione della serie Netflix

star trek

Una grandiosa novità per la seconda stagione di Star Trek: Discovery, la serie fantascientifica basata su uno dei franchise più importanti di sempre.

Star Trek: Discovery, una serie con tanti punti di forza

La forza di un universo multimediale risiede, soprattutto, nella sconfinata serie di spunti creativi che possono essere sviluppati in questo o quell’altro senso. Tuttavia, la fedeltà ai crismi distintivi dell’opera primigenia è un requisito che non sempre viene rispettato fino in fondo, con l’aggravante di una netta separazione dal retroterra originario incapace di trascinare lo spettatore di turno. Nel caso di Star Trek: Discovery, il mix a cui si è assistito, tra vecchio e nuovo, ha avuto esiti a dir poco confortanti.

Grazie ad un cast calibrato a dovere – oltre che a una storia con tantissimi colpi di scena – lo show ideato da Bryan Fuller e Alex Kurtzman ha saputo toccare i tasti giusti di ogni appassionato. E il successo ottenuto su Netflix ha fatto sì che venisse rinnovata per una seconda stagione promettendo, a pubblico e critica, novità a largo spettro.

Il debutto di Spock nella seconda stagione della serie Netflix

Tra le tante sorprese legate alla serie del catalogo Netflix, ce n’è una che alzerà ulteriormente l’asticella dell’hype: si tratta di Spock, icona indissolubile del franchise in questione. Una notizia, questa, ufficializzata dal regista Jonathan Frakes durante l’El Paso Comicon 2018; il cineasta ha, inoltre, affermato che ciò si concretizzerà mediante una serie di flashback incentrati sulla giovinezza del vulcaniano. Insomma, un debutto per gradi per un personaggio assolutamente intramontabile.

The following two tabs change content below.

Giorgio Longobardi

Multitasking addicted e formatore professionale. Divoratore di film, serie TV, anime e fumetti. Utopista, cultore del libero pensiero e grande appassionato di sport: tra i suoi sogni, quello di realizzare un gol in Premier League.

Lascia un commento