Tim Burton, da Beetlejuice a Dumbo: compie 60 anni il visionario regista dark!

Tim Burton

Tim Burton è il cavaliere oscuro che difende il fantastico e la diversità, capace di assicurarsi ottimi successi al botteghino accontentando critici e spettatori nonostante la sua stranezza.

Tim Burton, il regista che da quasi 30 anni racconta fiabe per tutte le età

Tim Burton è nato il 25 Agosto 1958 in California, non troppo distante da Hollywood, dagli studi della Disney, della Columbia e della Warner. Per il giovane Tim Burton, ciò che vuole fare nella sua vita è già tutto chiaro: raccontare storie. Fin da subito si fa notare per il suo stile di disegno eccentrico ma molto preciso. Vince una borsa di studio messa in palio dalla Disney che gli permette di coltivare la sua passione e nel 1979 diventa ufficialmente uno degli animatori della casa di produzione e prende parte alla realizzazione del lungometraggio Red e Toby- Nemiciamici. Questo per lui è solo il trampolino di lancio, un punto di partenza non di certo il traguardo.

Tim Burton ha delle passioni profonde, oltre a quella del disegno, adora i film horror di serie B, l’animazione in stop motion e ha due grandi idoli che lo accompagneranno per tutta la vita influenzando le sue storie: Edgard Allan Poe e Vincent Price.

Tutti questi interessi plasmano il regista e lo sceneggiatore di successo che sta per sbocciare ed inizia proprio omaggiando uno dei suoi idoli dirigendo il cortometraggio Vincent, un lavoro di circa cinque minuti realizzato in bianco e nero con la tecnica dello stop motion. Da qui Tim Burton non ha mai smesso di raccontare favole, come un bambino mai cresciuto dai folti capelli neri, macina un successo dopo l’altro.

I protagonisti dei suoi film incarnano l’animo del regista, sono quasi tutti emarginati, soli, eccentrici e stravaganti. Tim Burton scrive storie che toccano molte tematiche ma dal suo punto di vista, quindi crea un proprio universo collaborando molto spesso con grandi personaggi di spicco, tra cui: il compositore Danny Elfman, che segue le colonne sonore di quasi tutti i suoi film; l’attore Johnny Depp, una presenza quasi costante nelle sue opere che, grazie al suo metamorfismo, riesce, probabilmente meglio di chiunque altro, ad incarnare quel frammento di Tim Burton che il regista vuole raccontare; infine l’attrice britannica Helena Bonham Carter, che è stata anche sua compagna di vita fino al 2014.

Per conoscere e capire chi è Tim Burton, crediamo basti soffermarsi a guardare i suoi film. Tutti i protagonisti delle sue opere sono un frammento di sé stesso. Come Ed Bloom, protagonista di Big Fish, si sente lontano dall’ambiente che lo circonda, costantemente fuoriposto e inadeguato, Tim Burton, infatti, per l’incompatibilità che sente verso i genitori, li abbandona all’età di dodici anni trasferendosi dalla nonna e a sedici ha già una casa tutta per sé.

Tim Burton è un uomo che, per quanto schivo, si fa notare, non passa di certo inosservato, ma come Edward mani di forbice, è accettato dalla società per le sue capacità, ma che lo si accetti o no, rimane una creatura lontana dalla realtà. Tim Burton è senza dubbio un regista tormentato, proprio come lo fu Ed Wood, entrambi questi grandi artisti hanno ben chiara in mente la proprio visione della storia e te la propongono così, senza fronzoli e senza compromessi, sei tu spettatore a dover abbandonare la realtà ed entrare nel loro mondo.

Non escludiamo che possa essere un cavaliere oscuro, una sorta di Batman hollywoodiano che si aggira tra i set trovando ispirazione tra le vecchie pellicole come per Dark Shadows o Dumbo oppure in una grande libreria a leggere vecchie favole come Alice in Wonderland o La fabbrica di cioccolato. Certo, speriamo non sia segretamente un Diabolico barbiere di Fleet Street, ma a tutti noi piacerebbe poterlo evocare, esattamente come in Beetlejuice, pronunciando il suo nome per tre volte ed avere il proprio Tim Burton personale, qualunque siano le conseguenze.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi