Una Storia Senza Nome, un cast d’eccellenza per il nuovo film di Roberto Andò

Una Storia Senza Nome - Roberto Andò

Roberto Andò torna al cinema con Una Storia Senza Nome, film che vede nel cast Micaela Ramazzotti, Alessandro Gassmann, Laura Morante e Renato Carpentieri.

Una Storia Senza Nome, Micaela Ramazzotti ritrova Renato Carpentieri

Dopo Le Confessioni e Viva la Libertà, film che, nel giro di tre anni lo hanno portato a collezionare candidature per i maggiori riconoscimenti cinematografici italiani, Roberto Andò torna dietro la macchina da presa. Lo fa per Una Storia Senza Nome, film le cui riprese hanno preso il via a Roma nelle ultimissime ore. Proseguiranno nella capitale per ancora sei settimane, spostandosi poi per altri quindici giorni a Palermo.

Dopo aver affidato, per due film consecutivi, il ruolo da protagonista a Toni Servillo, il regista siciliano sceglie di riunire in cast capace di unire quattro generazioni di attori. In Una Storia Senza Nome troveremo, infatti: Micaela Ramazzotti, Alessandro Gassmann, Laura Morante e Renato Carpentieri.

L’attrice più giovane, in sala in questi giorni con il film Una Famiglia, si ritrova a lavorare insieme all’interprete più “anziano”, Renato Carpentieri, dopo l’esperienza comune de La Tenerezza (Recensione QUI), ultima fatica cinematografica di Gianni Amelio. Due interpretazioni, le loro, che hanno convinto pubblico e critica e che puntano a ripetersi nel nuovo film di Roberto Andò.

Alessandro Gassmann, dal canto suo, ha recentemente concluso le riprese de Il Premio, opera che lo vede impegnato nel ruolo di attore e regista.

Laura Morante, invece, continua ad alternarsi davanti e dietro la macchina da presa, donando ulteriore prestigio al film di prossima uscita.

Un film tra commedia e noir

Il titolo del film, Una Storia Senza Nome, si riferisce proprio ad uno scritto, recapitato in maniera anonima (da Renato Carpentieri) a Valeria (Micaela Ramazzotti). La ragazza vive con sua madre (Laura Morante) ed è segretaria di un produttore cinematografico. Inoltre, scrive in incognito per uno sceneggiatore di successo (Alessandro Gassmann).

Niente di strano fino a qui, se non fosse che lo scritto che Valeria si ritroverà in mano, altro non è che la verità di quanto accaduto in occasione del furto de La Natività di Caravaggio, avvenuto a Palermo nel 1969.

Si tratta, quindi, di commedia o giallo? Difficile a dirsi. Lo stesso regista, firmatario della sceneggiatura insieme ad Angelo Pasquini e Giacomo Bendotti, preferisce non etichettare il film, convinto di aver unito elementi liberamente e individualmente interpretabili.

Prodotto da Angelo Barbagallo, Una Storia Senza Nome vede nel cast anche Antonio Catania, Gaetano Bruno e Jerzy Skolimowski.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi