Uwe Boll accusa P. T. Anderson di aver copiato un suo poster!

Uwe Boll

L’ex regista di b-movies Uwe Boll si scaglia contro P. T. Anderson, “colpevole” di aver pubblicizzato Il Filo Nascosto con una locandina troppo simile a quella di BloodRayne…

Uwe Boll torna alla carica!

Alzi la mano chi non conosce Uwe Boll! Il regista di film scarsissimi, per lo più adattamenti di videogames, ora ritiratosi dopo la pioggia di critiche ricevute dai suoi lavori, compresa una petizione on-line per farlo smettere di dirigere, non vuole arrendersi.

Dopo essersi accanito in passato con cineasti quali Michael Bay, definendolo un ritardato e sfidandolo in un incontro di boxe, ed Eli Roth, punta ora il dito contro Paul Thomas Anderson. Il regista di Magnolia e Il Petroliere sarebbe, a suo dire, colpevole di aver copiato la locandina di BloodRayne. In basso abbiamo messo a confronto il poster con quello dell’ultimo film con Daniel Day-Lewis: Il Filo Nascosto. Film che, lo ricordiamo, è candidato a ben 6 statuette.

Boll è stato recentemente critico verso la pellicola di Anderson, che per lui è “una noiosa cagata”. Lo stesso “regista” ha tuttavia elogiato, sui propri social e canale YouTube, dove pubblica video di recensioni e pensieri personali, Il Petroliere, considerandolo tra i migliori lungometraggi usciti dal 2000 ad oggi.

Voi cosa pensate della faccenda e di questo bizzarro personaggio? Scrivetecelo nei commenti!

Uwe Boll

Effettivamente la somiglianza è innegabile, ma va anche ricordato che Hollywood, e non solo, sforna locandine spesso concettualmente identiche tra loro da sempre. La realizzazione dei poster, inoltre, non è certo compito del regista del film…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi