Viola Davis: il ritratto di un’attrice magnetica e carismatica

Viola Davis

Festeggiamo Viola Davis, nel giorno del suo compleanno, attraverso le interpretazioni che le hanno conferito fama e numerosi premi internazionali.

Viola Davis, premiata e riconosciuta per la sua forza

Viola Davis nasce l’11 agosto del 1965 e, dopo aver studiato a New York alla Julliard, una delle più prestigiose scuole al mondo di arte, musica e spettacolo, inizia subito la sua brillante carriera di attrice sia sul palcoscenico teatrale che dietro le macchine da presa di Hollywood. Durante il corso di questa sua brillante ed emozionante ascesa, dal 2009 inizia anche a ricevere e collezionare numerose candidature a prestigiosi premi per alcune delle sue interpretazioni più emozionanti e toccanti. E in quale modo si può celebrare, nel giorno del suo compleanno, una donna così magnetica e carismatica dietro la macchina da presa, se non attraverso una breve rievocazione delle sue interpretazioni più riuscite?

La prima interpretazione per la quale viene candidata all’ambita statuetta degli Oscar (e non solo) è quella di Mrs. Miller nel film Il dubbio. Questa pellicola, diretta da John Patrick Shanley, la vede accanto ad attori straordinari, quali Meryl Streep, Amy Adams e il compianto Philip Seymour Hoffman. Il film affronta un tema delicato e difficile ma questo permette agli interpreti di donare alcune delle loro migliori performance. Tra i numerosi premi a cui viene candidato (5 Oscar e 5 Golden Globe, solo per citarne alcuni) c’è anche la magnifica e potente interpretazione di Viola Davis nella categoria miglior attrice non protagonista.

Passano solo tre anni e Viola Davis viene nuovamente candidata a numerosissimi premi, tra i quali gli Oscar, i BAFTA e i Golden Globe per la sua interpretazione, sempre come attrice non protagonista, nella squisita e memorabile pellicola, tratta dall’omonimo libro di Kathryn Stockett, The Help. Film dalle mille sfaccettature: toccante, intelligente, drammatico ma anche divertente, esattamente come il personaggio di Aibileen Clark, portata in vita sullo schermo da Viola Davis. L’ambito premio viene vinto dalla collega Octavia Spencer ma è comunque una vittoria per il film The Help che, a livello mondiale, non solo viene candidato e vince numerosi premi ma riesce a riscuotere un notevole successo sia di critica che di incassi.

Viola Davis The Help

Nel 2014, ovvero due anni dopo la sua seconda interpretazione candidata a premi di tutto il mondo, Viola Davis diventa Annalise Keating, nella serie di successo, arrivata ormai alla sua quarta stagione, Le regole del delitto perfetto. Questo prodotto televisivo, ideato da Peter Nowalk, ruota, vive, conosce la sua vera forza grazie al personaggio unico e magnetico che è l’avvocato Annalise Keating. Viola è Annalise e Annalise è Viola. La forza carismatica, tipica delle interpretazioni dell’attrice in questo personaggio prendono vita e attraverso il corso delle puntate e delle stagioni, il ritratto di una donna forte, decisa, caparbia, ferita più volte dalla vita ma sempre in grado di rialzarsi, è reso indimenticabile da Viola Davis. Non è un caso quindi che questa incredibile attrice venga ripetutamente premiata e candidata per il contributo unico che dona al personaggio di Annalise Keating.

I premi, si sa, non sono tutto nella vita e Viola Davis non sarebbe meno brava o meno carismatica se non avesse mai vinto un solo premio, eppure nel mondo così difficile ed esclusivo che è Hollywood il miraggio del premio Oscar è sempre in agguato. Questo premio non solo sembra coronare un’intera vita dedicata alla propria passione e arte ma conferisce a chi lo riceve una sorta di aura mitica. Che gli Oscar non siano sempre stati vinti da persone meritevoli è più che certo, così com’è ovvio che nella storia di questa premiazione ci siano state tante sconfitte immeritate. Appurato questo, certo è che nel 2017 Viola Davis si porta a casa la vittoria e conquista l’Oscar, più che meritatamente, come miglior attrice non protagonista nel film, diretto e interpretato da Denzel Washington, Barriere – Fences.

Dopo una brillante carriera, numerosi premi e candidature per l’attrice americana arriva l’Oscar e nel giorno del suo compleanno ci è sembrato opportuno ricordare e celebrare Viola Davis attraverso i suoi personaggi più famosi. Questa donna unica, forte, capace di donare ogni volta qualcosa di unico e personale alle sue interpretazioni, in grado di emozionare ed emozionarsi, festeggia i suoi primi cinquantatre anni e siamo sicuri che collezionerà altri interessanti premi e che, nei prossimi anni, ci donerà altre magistrali personaggi.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ti potrebbe piacere anche..

News categoria
Leggi ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi